Test Drive - Page 11

Il Tirreno - 04.01.2014 Figaro apre la stagione 2014 dei Rassicurati MONTECARLO Questa volta sarà il "Figaro" nato dal genio di Rossini a dar vita alla nuova produzione della giovane associazione LuccaOperafestival. "Il barbiere di Siviglia" andrà infatti in scena nel Teatro dei Rassicurati di l'11 gennaioalle ore e il 12 alle 6.30. L'associazione LuccaOperafestival torna in primo piano con questo spettacolo dopo l'entusiastica accoglienza riservata alla trilogia Mozart - Da Ponte messa in scena nel corso dell'estate 2013 e che ha registrato il tutto esaurito per ciascuna delle sei recite in cartellone, incontrando il favore di un pubblico caloroso ed entusiasta. Per "Il barbiere di Siviglia" è stato riunito un cast d'eccezione, formato da giovani emergenti della scena lirica internazionale. Protagonista nei panni di Figaro il baritono Nicolò Ayroldi, membro stabile del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino dove si è già esibito sotto la bacchetta di prestigiosi direttori come Mehta, Ozawa e Tate. Maren Favela, mezzosoprano di origini messicane, debutterà il ruolo di Rosina al fianco di un Conte di Almaviva interpretato da Francisco Brito, tenore dal timbro tipicamente rossiniano membro stabile dell'ensemble del Teatro di Francoforte. A vestire i panni di Don Basilio sarà il lucchese Roberto Lorenzi, che nel corso degli ultimi mesi si è esibito alla Scala di Milano, al festival di Salisburgo e al teatro d'opera di Zurigo. Torna dopo lo spettacolo mozartiano l'irrinunciabile Don Bartolo di Carlo Torriani, "buffo" d'elezione che da anni si esibisce con successo in questo repertorio. Il ruolo di Berta sarà invece affidato a Sara De Flaviis, proveniente dall'accademia di Osimo. L'Orchestra da camera LuccaOperafestival sarà diretta ancora una volta da Jonathan Brandani. L'intrigante vicenda de "l'inutile precauzione" si svilupperà tra le scenografie realizzate da Francesca Pieretti, giovane pittrice e scenografa laureata all'Accademia di Belle Arti di Firenze che ha già creato le scenografie per la trilogia di Mozart, dando un'ambientazione fresca e un impatto visivo degno di nota. L'associazione LuccaOperafestival ha inoltre deciso di impegnarsi attivamente per l'avvicinamento e la sensibilizzazione delle giovani generazioni al patrimonio artistico- musicale che ci appartiene, tramite il coinvolgimento  nei propri progetti delle scuole presenti sul territorio; anche in questa occasione sarà infatti possibile per le classi di alcuni istituti scolastici assistere alla prova generale dello spettacolo in seguito alla partecipazione agli incontri introduttivi tenuti presso gli stessi istituti.