RIMLIGHT Models & Photographers Magazine RIMLIGHT Models & Photographers Magazine N.13/2018 - Page 51

Fotografo Emanuele Di Mare Modella Sofia Ghbarieh Perché prediligi la photography e i ritratti? street creativo. È un genere molto mente le mie conoscenze tecniche Ho provato un po’ tutti i generi fotografici. Inizialmente mi dedicavo solo ed esclusivamente ai paesaggi, ma mi rendevo conto che questo genere non mi appagava totalmente. Ho sempre preferito scattare in contesti urbani, per cui mi è venuto estremamente naturale iniziare a fare street photography: mi permette di stare a contatto con le persone, e di gettare uno sguardo nella loro vita in maniera molto intima. Per quanto riguarda la ritrattistica ho iniziato quasi per gioco, fotografando i miei amici. Con il passare del tempo, mi sono perfezionato sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista affascinante, ti permette di stare a contatto con le persone e collaborare con loro. Inoltre, trovo molto gratificante sapere che un mio soggetto si apprezza quando è ritratto in una mia foto. Come definiresti la fotografia? Con una parola: libertà. Per me fotografare significa staccare la spina, lasciare i pensieri e i problemi da parte e iniziare a creare. Ci racconti come hai cominciato? Ho iniziato solo tre anni fa. Nel 2015 mi sono convinto ad acquistare la mia prima reflex, una Nikon D3200. Solo da allora ho iniziato ad approfondire seria- RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 13/2018 - 51 e artistiche, comprando obiettivi, provando a fare di tutto, finchè non ho trovato la mia direzione. Per quali brand hai lavorato finora? Fino ad ora ho avuto modo di lavorare con brand streetwear, Hawkers, pinqponq e JustHype su tutti. Talvolta ho avuto modo di lavorare con brand che si occupano di tech, come Anker, ma preferisco nettamente lavorare con i primi, mi dà molta più soddisfazione. Come trovi l’ispirazione per i tuoi shooting? Osservo molto ciò che mi circonda, per cui molte volte l’ispirazione mi viene mentre sto facendo