RIMLIGHT Models & Photographers Magazine RIMLIGHT Models & Photographers Magazine - N. 7/20 - Page 58

Modella Jessica de Virgilis Fotografa Mira Nedyalkova Raccontaci i primi passi, quando diametralmente opposte. Non acquisito consapevolezza e voglia di hai cominciato a posare come credevo che il risultato fosse così sbocciare. Sono sempre stata molto piacevole (anche se non dubitavo “interpretativa”, possiedo un viso fotomodella... La prima volta che posai fu per gioco, nel 2010. Il fotografo era il compagno di una ragazza che all’epoca fu una mia cara amica, anche lei nel settore modeling. La richiesta era quella di un volto nuovo, fresco, spontaneo. All’inizio un po’ titubante, cedetti alle luci dello studio e posai per lui, sotto l’attenta osservazione della compagna. Ricordo che ero abbastanza imbarazzata, pensavo già ai miei difetti da nascondere, a sfoggiare l’unica arma che in quell’epoca pensavo di possedere (il mio sorriso) e cercavo continuamente una luce forte. Non possedevo ancora la movenza ciclica del cambio posa, ma tentavo di fare espressioni diverse e pose delle capacità fotografo), ma sta di fatto che appena approvate su Facebook le mie foto piacquero al pubblico e ai parenti, così mi feci coraggio e iniziai questo percorso. Le volte successive furono un susseguirsi di collaborazioni, da una parte desideravo migliorare e dall’altra adoravo il modo in cui mi vedevo nei risultati, anche se erano set “giocosi”. singolare e una mimica facciale che mi permette di esprimere diversi stati d’animo in maniera a me semplice. Seguendo inoltre le icone fashion, ho imparato a muovermi nella maniera migliore, scoprendo pregi da esaltare e difetti da mimetizzare. Io credo che alcune caratteristiche siano proprie di natura, solo alcune capacità si