Rendez-vous en France 2017 - Page 73

A G E N D A I E V E N T I I S P E C I A L I I A L L O G G I I C O V E R S T O R Y
A G E N D A I E V E N T I I S P E C I A L I I A L L O G G I I C O V E R S T O R Y
reste di pini delle Landes creano uno scenario perfetto , come nella luminosa Costa Basca di Anglet , Biarritz , Saint-Jean-de-Luz , Hendaye … Sul Mediterraneo , la luce si colora di tonalità calde . Ed ecco la Côte Vermeille , ai confini con la Spagna , così amata per la sua luminosità dorata dai pittori . Matisse e Derain si ritrovano a Collioure , incantati da quella luce che esalta i colori : il blu del mare e del cielo , il verde delle vigne , l ’ ocra delle case … Poi la Camargue , confine indefinito fra la terra e l ’ acqua , dove la luce disegna paesaggi suggestivi . E infine , la Costa Azzurra , forse la più famosa delle coste francesi . In senso lato , è la costa della Provenza ( e non solo della regione Costa Azzurra ), si estende da Marsiglia e Cassis fino a Mentone . Clima dolcissimo , sole tutto l ’ anno e località dal fascino inossidabile : Montecarlo , Nizza , Cannes , Antibes , Hyères , Saint-Tropez … Un litorale un po ’ bling-bling , fra star e grandi yacht , ma anche un volto naturale tutto da scoprire , dalle calanques di Cassis , alle splendide rocce rosse dell ’ Esterel , alle spiagge . Percorrere questa costa alla luce del tramonto vuol dire assistere a una magia : quella di un litorale che diventa tutto d ’ oro !
››› it . france . fr / mare-di-francia
© Atout France / Palomba Robert
Antibes , Costa Azzurra Francia
Duna di Pilat
Calanques , Provenza
© Atout France / Phovoir
© Atout France / Phovoir
I COLORI DEL MARE
Grande Plage , Biarritz
La prima è stata la Costa Azzurra , battezzata così nel 1887 nel romanzo dallo scrittore Stéphen Liégeard , che viveva a Cannes . Poi nel 1894 le località bretoni fra Cancale e Cap Fréhel si uniscono a formare la Costa di Smeraldo , idea dell ’ avvocato di Saint-Malo Eugène Herpin . Nel 1905 il reporter e poeta Maurice Martin chiama la costa dell ’ Aquitania Costa d ’ Argento per via dei riflessi della luce sul mare , nel 1911 il giornalista , pittore e botanico Édouard Lévêque cita per la prima volta la definizione di Côte d ' Opale e nel 1912 il Touring Club di Francia adotta il termine di Côte Vermeille .
© Delphine Pernaud PhotoBernard
M A G A Z I N E 71