Rendez-vous en France 2016 - Page 37

A G E N D A I E V E N T I I E U R O 2 0 1 6 I A L L O G G I I C O V E R S T O R Y P R O M O T I O N Vista sulla Saona e i quartieri storici di Lione © F.Lacrabere_VISUCREA Lione arte di vivere alla francese COSÌ COMODA DA RAGGIUNGERE DALL’ITALIA – IN TRENO, IN BUS, IN AUTO – LIONE DECLINA UNA PERFETTA ARTE DI VIVERE ALLA FRANCESE: DALLA GASTRONOMIA ALLA CULTURA, È UNA DESTINAZIONE WEEKEND IDEALE, DOVE È COSÌ PIACEVOLE COLTIVARE L’ARTE DELLA FLÂNERIE. S empre animata e più che mai in estate, Lione ha la maggiore densità e la maggiore varietà di Francia in fatto di ristoranti. Si va dai tipici Bouchons Lyonnais, alle storiche brasseries, a ben 16 ristoranti stellati… Una vocazione per il gusto che si concretizzerà nel 2018 con l’apertura della Cité Internationale de la Gastronomie all’interno dell’ex HôtelDieu, l’ospedale monumento storico oggetto di una totale riconversione. Passeggiare per la città è come compiere un viaggio nel tempo, dai resti gallo-romani sulla collina di Fourvière alle traboules, i passaggi segreti fra le case del Vieux-Lyon, il quartiere rinascimentale Patrimonio dell’Unesco, passando per le eleganze della Presqu’île e le rive del Rodano, fino al nuovo quartiere della Confluence, contemporaneo e sostenibile. Da vedere ci sono grandi musei: l’Istituto Lumière dedicato al cinema, il Museo dei Tessuti, il Museo Gadagne di Storia di Lione e delle Marionette, il Museo di Belle Arti, il musée des Confluences. E per lo shopping, Lione è una meta ideale: le grandi marche del lusso e tante boutiques di tendenza di stilisti e designer emergenti, nel centro e soprattutto nel quartiere della Croix-Rousse. ›››www.it.lyon-france.com Musée des Confluences © Stofleth I ALLA SCOPERTA DEL MUSÉE DES CONFLUENCES Alla confluenza del Rodano e della Saona, il musée des Confluences è una meta obbligata. Un’architettura innovativa di vetro e acciaio per vivere un’esperienza inedita ripercorrendo la Storia dell’uomo, dal Big Bang a oggi. Un viaggio attraverso il tempo, i continenti e infinite curiosità: meteoriti, pterodattili, colibrì, la donna Sapiens, microscopi, la tigre della Siberia, lo Sputnik, armature da Samurai... Dal 26 aprile al 31 dicembre 2016, la nuova mostra Antarctica invita a scoprire la bellezza del continente bianco: dalle profondità dell’oceano antartico alla banchisa polare, per capire l'equilibrio fragile di questo mondo isolato ma connesso al resto del pianeta. www.museedesconfluences.fr M A G A Z I N E 35