Rendez-vous en France 2016 - Page 25

A G E N D A I E V E N T I I E U R O 2 0 1 6 I A L L O G G I I C O V E R Bouganville nel villaggio di Porquerolles Piazza Massillon © Hyeres Tourisme Parco Olbius Riquier E poi, c’è il mare, onnipresente: 25 km di spiagge, una rada ideale per la vela, le immersioni e tutti gli sport nautici. Magica la penisola di Giens, antica isola oggi collegata al continente da un doppio cordone sabbioso che racchiude le vecchie saline e lo stagno dei Pesquiers, oggi dichiarati “zone umide di importanza internazionale”, un vero monumento alla natura, habitat di più di 260 specie di uccelli, dai fenicotteri rosa al puffin, l’avocetta, il piviere, gli aironi... Sul tombolo Ovest, largo 50 m, la celebre spiaggia di Almanarre, più di 4 km mitici per i fan di surf e kitesurf. E per chi ama camminare, il sentiero dei doganieri, per scoprire scorci di natura intatta fra cielo e mare e piccoli porticcioli di pesca. ››› www.hyeres-turismo.it S T O R Y © Hyères Tourisme © Hyères Tourisme Frutta e verdura di Hyères © Hyères Tourisme I NELLE “ILES D’OR” Port-Cros, Porquerolles, l’Île du Levant, paradiso naturista: le tre “isole d’oro” costituiscono uno straordinario patrimonio naturale. Port-Cros, la più piccola, 650 ettari, la più alta (194 m) e la più montuosa, rifugio ornitologico ricco di una flora eccezionale, è il cuore del primo parco nazionale marino d’Europa. Un vero museo vivente, totalmente protetto: qui non circola nessun veicolo, neppure una bici, e la natura regna sovrana. Il parco si estende anche in mare, fino a 600 m dalle coste. Fanno parte del parco anche 1.000 ettari di natura intatta nell’isola di Porquerolles, eden di grandi spiagge di sabbia, macchia e vigneti, da percorrere solo a piedi o in bici su più di 60 km di strade e sentieri. E che piacere bere un bicchiere di rosé di Porquerolles sulla terrazza di un caffè in Place d’Armes, guardando il mare… Proprio come faceva lo scrittore Georges Simenon, uno dei tanti rimasti incantati dal fascino dell’isola. M A G A Z I N E 23