Rendez-vous en France 2016 - Page 12

L I F E S T Y L E I G A S T R O N O M I A I D E S T I N A Z I O N I I P E R S O N A G G I P R O M O T I O N © Chistophe Mouton Castello di Chambord Nella Valle della Loira Patrimonio dell’Unesco DAL 2000 LA VALLE DELLA LOIRA FA PARTE DEL PATRIMONIO MONDIALE DELL’UNESCO COME “PAESAGGIO CULTURALE”. L’ATTRATTIVA MAGGIORE È COSTITUITA NATURALMENTE DAI CASTELLI, 21 CAPOLAVORI, CHE PROPONGONO ANIMAZIONI SPECIALI PER IL 2016. PRONTI A UN VIAGGIO LUNGO IL FIUME DEI RE? D STORIA E SORPRESE opo il Castello-fortezza di Sully-sur-Loire, la porta orientale della Valle della Loira, e Valençay, gioiello rinascimentale appartenuto al Principe di Talleyrand, ministro di Napoleone I, è d’obbligo la tappa al grandioso Castello di Chambord, immerso in un immenso parco di 5.540 ettari, per il nuovo spettacolo di cavalli e rapaci dedicato a Francesco I, recavaliere (30 aprile/30 settembre). Da non perdere anche il Festival di musica dal 1° al 16 luglio e un magico spettacolo di Natale. A Cheverny, splendido castello che appartiene alla stessa famiglia da 400 anni, una scoperta inattesa: il mondo di Tintin! 10 M A G A Z I N E Il castello infatti ispirò a Hergé, il “papà” di Tintin, il Castello di Moulinsart, scenario di una delle avventure più famose. E il 23 aprile appuntamento con il Rally Tintin. Il Castello di Blois, summa dell’architettura francese dal XIII al XVII secolo, fa rivivere i fasti del Rinascimento con concerti, balli, spettacoli, dimostrazioni di scherma e musica antica (10 luglio/25 agosto). GRANDI GIARDINI & GRANDI RESTAURI Chaumont-sur-Loire, straordinario castello in posizione unica sulla Loira, è lo scenario d’eccellenza del Festival Internazionale dei Giardini, quest’anno sul tema “I giardini del prossimo secolo” (21 aprile/2 novembre), mentre a Chenonceau, gioiello rinascimen- tale, sono proposte magiche passeggiate notturne estive nei giardini illuminati con sottofondo di musiche di Arcangelo Corelli. Nei Castelli di Amboise e del Clos Lucé, gli eventi 2016 rievocano l’arrivo di Leonardo da Vinci, nel 1516 (ne parliamo più diffusamente alle pagine 8-9), mentre nell'imponente Cité Royale di Loches, dominata dai 36 m del torrione, quest’anno è dedicato ai cavalieri (da maggio a ottobre). Al Castello di Villandry, dagli eccezionali giardini, incluso l’orto rinascimentale, appuntamento con la Notte dei Mille Fuochi, visita notturna alla luce di 2.000 candele (1/2 luglio) e con le Giornate dell’Orto (24/25 settembre). Lo splendido Castello di Azay-leRideau, interamente circondato dall’acqua, è tornato agli antichi splendori dopo lunghi restauri: riallestito il salone del marchese e da I