PTOF e ALTRO PTOF Pizzini Pisani - Page 21

In base alle seguenti scelte di gestione le attività saranno programmate e valutate secondo i principi della didattica per competenze, attraverso un lavoro di ricerca e sperimentazione da avviare nei singoli dipartimenti, nonché trasversalmente ad essi e saranno predisposti modelli che tenderanno a rendere omogenee le pratiche nel rispetto della libertà di insegnamento di ciascun docente e del principio della personalizzazione dei percorsi di studio degli studenti; ► anche in virtù della presenza in ciascuna aula di lavagna interattiva multimediale, nonché dei numerosi laboratori di cui l’IIS “Pizzini - Pisani” è dotato, sarà favorita la didattica di tipo laboratoriale e sarà avviata una riflessione costante su possibili nuovi “setting” di apprendimento; tutte le azioni saranno connotate dall’approccio inclusivo nei confronti degli allievi diversamente abili e saranno privilegiate attività e manifestazioni nelle quali ciascuno troverà spazio di espressione; ► le attività di recupero saranno predisposte sulla base delle risultanze delle valutazioni, delle misurazioni, delle rilevazioni nazionali INVALSI e sulla base dei mancati raggiungimenti degli obiettivi di apprendimento da parte degli studenti al termine del trimestre e al termine dell’anno scolastico; saranno anche tali risultanze ad orientare l’individuazione di parte dei componenti dell’organico potenziato; ► le eccellenze saranno valorizzate attraverso la partecipazione della scuola a concorsi, gare, competizioni bandi regionali, nazionali ed internazionali per la realizzazione di progetti finalizzati al conseguimento delle certificazioni linguistiche e informatiche, alla realizzazione di specifiche, nonché altamente professionalizzanti, attività di Alternanza Scuola – Lavoro e alla partecipazione a partenariati con scuole dei paesi esteri; ► l’Alternanza Scuola - Lavoro, così come implementata dalla legge 107 e regolata dal D. Lgs n. 77 del 15 aprile 2005, sarà realizzata in stretta connessione con le aziende del territorio e con il supporto del costituendo Comitato Tecnico Scientifico previsto dal D.P.R. n. 88 del 2010, le Camere di Commercio, le associazioni di categoria e gli enti locali; esperienze di Alternanza 20