Pallavoliamo Gennaio 2014 - Page 99

prima gara di Champions League hai arrivavamo a questi raduni dove c’erano sofferto un po’, ma per il resto hai fatto centinaia di ragazze, con la speranza che una bella figura! -; ti hanno chiesto di tu potessi andare avanti, e tornavamo giocare in posto quattro, e l’hai fatto – rispolverando le cose imparate nei tuoi primi passi nella pallavolo, quando giocavi proprio in quel ruolo; sei tornata al centro, e ti sei comportata alla grande, vincendo una coppa di Polonia e perdendo per un soffio lo scudetto... mi hai reso orgoglioso! Il tuo destino, nel volley, è sempre stato quello di farti spazio: l’hai sempre fatto senza tradire te stessa, senza rinnegare la tua lealtà (la tua più grande virtù, la cosa che amo di più in te!), anche quando io stesso ti dicevo che sarebbe stato necessario sgomitare di più per ottenere quello che desideravi, e meritavi. Ma tu sei sempre stata capace di farti largo senza importi, semplicemente dimostrando quello che valevi. Questo tratto di te si è capito subito, sin da quando ti accompagnavamo alle Selezioni: provinciali, regionali, nazionali... 99