Pallavoliamo Gennaio 2014 - Page 38

CALENDARIO 38 lascia il suo luogo di origine per dedicarsi allo sport anima e corpo, vivere in un contesto sereno, non isolato, in una città a misura d’uomo, che si possa conoscere facilmente e nella quale ci si trovi bene. Non rinuncerei facilmente a questa dimensione complessiva, che ritengo fondamentale per la mia carriera, e dalla quale dipendono anche i risultati in campo. giocare ad un buon livello anche all’estero. Io sono convinta che la pallavolo italiana resti tra le migliori, per il gioco epsresso in campo e anche per i metodi di allenamento e preparazione: un augurio che faccio a tutto il movimento è quello di non dimenticare mai che il volley può sostenersi e crescere soltanto se alla base di tutto c’è un sincero amore e una passione grande per questo sport, e che questa non deve mai mancare, né in chi So che questa prospettiva è condivisa gioca, né in chi allena, né in chi dirige le da altre altete in Italia, anche se al giorno sorti di una squadra e di una società. d’oggi è forse un po’ controcorrente, vista la precarietà della situazione economica È questa la pallavolo che ho imparato nel nostro campionato e la possibilità di a giocare, ed è questo il volley che ho