My first Magazine PTOF Pizzini Pisani - Page 80

La legge 107/2015 prevede, come già accennato, la definizione di un‖ Sistema di orientamento‖ al fine di garantire e sostenere le scelte relative al progetto di vita di ogni studente. L’accompagnamento, allora, deve essere pensato nell’arco dei cinque anni dalla scuola secondaria di secondo grado organizzando azioni scandite in modo processuale: definizione della propria identità, riconoscimento dei propri punti di forza e di debolezza, delle attitudini, degli interessi; riconoscimento dei bisogni orientativi; esperienza con testimonial, visite ad ambienti di lavoro. Lo studente deve analizzare i suoi interessi, le sue reali capacità, deve ipotizzare le sue potenzialità anche in campi diversi da quelli scolastici. Accanto alle scoperte al di fuori della scuola, visitando luoghi diversi ove si esercitano le varie professioni, è fondamentale una didattica orientante: competenze e compiti di realtà sono orientanti. È necessario scegliere esperienze apprenditive che diano forma a un’idea di sé che va oltre la valutazione e il successo scolastico. L’attività di orientamento nei confronti degli alunni di terza media rappresenta il primo momento di incontro con la futura utenza e pertanto molto importante per fissare le fondamenta di una futura collaborazione tra scuola e famiglie. L’attività di orientamento si sviluppa su vari temi: presentare l’offerta formativa dell’Istituto, promuovere il dialogo con gli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado, in vista delle iscrizioni, creare occasioni di confronto fra docenti dei diversi ordini di formazione, rendere consapevoli le famiglie del progetto di vita dei figli organizzando momenti di confronto oltre che di formazione, colloqui individuali con le famiglie, preparare ―depliant‖ informativo dei vari indirizzi e delle attività previste dal Piano dell’Offerta Formativa dell’istituto, organizzare gli open-day che saranno effettuati nell’istituto, organizzare incontri di orientamento interno per gli alunni delle classi seconde che dovranno scegliere l’indirizzo da frequentare nel secondo biennio, presentare sia le possibilità offerte dal mondo del lavoro sia le possibilità di proseguire gli studio rivolte in particolare agli studenti e alle studentesse del quarto e del quinto anno. L'orientamento verso il proseguimento degli studi viene curato con la presentazione di scuole di specializzazione o verso l'università. Oltre alle attività sopra esposte relative ad un orientamento informativo, la scuola effettua azioni di orientamento formativo, mirate ad aiutare gli studenti a 79