PTOF e ALTRO PTOF Pizzini Pisani - Page 20

 potenziare un sistema di continuità ed orientamento, attraverso la progettazione e l’attuazione del curricolo verticale;  Favorire la formazione dei docenti sulla didattica delle competenze, sui bisogni educativi speciali e sul disagio, sull’uso delle tecnologie nella didattica;  progettare per competenze. L’unitarietà del Piano dell’Offerta Formativa triennale si fonderà sulla paradigmaticità dei seguenti principi pedagogici, condivisi da tutti gli operatori scolastici – dirigente scolastico, docenti, personale amministrativo, collaboratori scolastici e tutti coloro che a vario titolo assumono la responsabilità dell’azione educativa nell’erogazione del servizio scolastico: A. rispetto dell’unicità della persona; B. Impegno nel fornire a tutti adeguate e differenziate opportunità formative per garantire il massimo livello di sviluppo possibile per ognuno, nella consapevolezza della diversificazione nei “livelli di partenza” degli allievi; C. equità della proposta formativa; D. imparzialità nell’erogazione del servizio; E. continuità dell’azione educativa; F. significatività degli apprendimenti; G. qualità dell’azione didattica; H. collegialità. La progettazione didattico-organizzativa potrà prevedere:  la possibilità di rimodulare il monte ore annuale di ciascuna disciplina, secondo le esigenze della sezione/classe; il potenziamento del tempo scuola anche oltre i modelli e i quadri orari;  l'apertura pomeridiana della scuola;  L’adesione o la costituzione di intese e accordi di rete con altre scuole ed Enti pubblici e privati di cui all’art. 7 del DPR 275/99. Scelte di gestione e di amministrazione 19