My first Magazine PTOF Pizzini Pisani - Page 17

 rimuovere le ragioni sistemiche della varianza tra classi e conferire organicità alle azioni promosse in tema di prevenzione, accompagnamento, recupero e potenziamento Gli obiettivi formativi da perseguire saranno pertanto:  valorizzare le competenze linguistiche e matematico-logiche e scientifiche;  potenziare l’apprendimento delle lingue straniere e valorizzare le eccellenze con percorsi di L2 e conseguente certificazione;  potenziare le competenze in materia giuridica ed economico-finanziaria e di educazione all’autoimprenditorialità  sviluppare le competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica attraverso la valorizzazione dell’educazione interculturale e alla pace, il rispetto delle differenze, il dialogo tra le culture;  potenziare l’inclusione scolastica e il diritto allo studio degli alunni stranieri e alunni con bisogni educativi speciali, attraverso percorsi individualizzati e personalizzati, anche con il supporto e la collaborazione dei servizi socio- sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni di settore e l’applicazione delle linee di indirizzo per favorire il diritto allo studio degli alunni adottati, emanate dal M.I.U.R. il 18/12/2014;  promuovere e potenziare lo sviluppo di competenze digitali;  promuovere lo sviluppo dell’educazione motoria e potenziare la pratica e le attività sportive;  potenziare gruppi di lavoro per laboratori di ricerca-azione supportati dalle risorse professionali/tecnologiche;  valorizzare la scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e alle famiglie;  aprire la scuola in orario pomeridiano per attività da realizzare con gli alunni grazie anche al contributo di agenzie educative territoriali;  potenziare un sistema di continuità ed orientamento, attraverso la progettazione e l’attuazione del curricolo verticale;  Favorire la formazione dei docenti sulla didattica delle competenze, sui bisogni educativi speciali e sul disagio, sull’uso delle tecnologie nella didattica;  progettare per competenze. L’unitarietà del Piano dell’Offerta Formativa triennale si fonderà sulla paradigmaticità dei seguenti principi pedagogici, condivisi da tutti gli operatori 16