Milano Map Fair 2019 catalogo MMF2019 - Page 24

Eosphoros Antique Books & Images LTD Pericleous str. 71, 1010 Nicosia Cyprus Tel. +357 22256395 phbicy@yahoo.com Franz von Weiss dis. Carte der Europaeischen Turkey nebst einem theile von Kleinasien in XXI blaettern Nach den besten Hulfsquellen entworfen und gezeichnet... Franz von Weiss... 1829 1829 incisione in rame mm 3000x1900 Carta murale della Grecia, in 21 fogli, rilegati in album in plano. Il primo foglio in cui è riportato il titolo, la legenda e le scale grafiche, è arricchito da una veduta della città di Costantinopoli (Istanbul). Il territorio raffigurato va da Fiume (Nord-Ovest) a Odessa (Nord-Est) a Costantinopoli (Est) fino all’isola di Creta (Sud) mentre la parte occidentale giunge fino ai territori italiani della Puglia meridionale. Nel secondo foglio è riportato il quadro d’insieme della carta ed in semplice riquadro sono indicati i dati relativi a longitudine e latitudine delle maggiori città. Nel sedicesimo foglio sono raffigurati topograficamente i territori del Ellesponto con lo Stretto dei Dardanelli ed il Bosforo con Costantinopoli. Nel foglio diciannovesimo si vedono raffigurati, sempre topograficamente, i territori della Turchia Asiatica fino al Mar Caspio. Nel ventesimo foglio si trova una interessante tabella con dati statistici relativi alla popolazione ed alla divisione territoriale. La composizione della carta vede anche la presenza di alcune piante di città, quali: Belgrado (foglio IX), Butrinto (foglio X), Prevesa, Stretto dei Dardanelli e Istmo di Corinto (foglio XIII), Navarin (foglio XVII), Rodi (foglio XVIII) e Smyrna (foglio XXI). L’anno di pubblicazione della carta, il 1829, fu un anno cruciale nella storia della Grecia: proprio allora si concluse la guerra d’indipendenza greca. Il trattato di Adrianopoli metteva fine al conflitto tra l’Impero Russo e quello Turco e sanciva finalmente l’autonomia della Grecia che sarebbe poi diventata indipendente con il protocollo di Londra dell’anno successivo. Sporadiche macchie, strappetti marginali e leggera brunitura del margine di due fogli non compromettono assolutamente l’ottimo stato di conservazione generale dell’opera. www.milanomapfair.it