City Life Magazine 36 - Page 48

48 CITY LIFE MAGAZINE N.36 NetribeGroup e la Direttiva Arera 917/2017 Da adempimento a opportunità per una nuova visione industriale D alla introduzione della Delibera 917/2017 con cui Arera introduce criteri selettivi di monitoraggio attraverso la raccolta di dati eterogenei provenienti da diverse fonti del Ciclo Idrico Integrato si è percepita chiaramente tra le Utilities che operano in questo importante settore industriale che ci si trova davanti ad una nuova e impegnativa opportunità: quella di innovare l’intero comparto con l’introduzione di criteri di performance misurabili ed oggettivi che “costringono” l’operatore in una sfida non procrastinabile che punti al generale miglioramento dell’efficienza del proprio Asset Industriale, su un miglioramento sostanziale della rete distributiva e più in generale del complessivo controllo dell’Intero Ciclo Idrico. Il provvedimento infatti definisce livelli minimi e obiettivi di compliance, mediante l’introduzione di: • standard specifici da garantire nelle prestazioni erogate al singolo utente; • standard generali che descrivono le condizioni tecniche di erogazione del servizio; • prerequisiti, che rappresentano le condizioni necessarie all’ammissione al meccanismo incentivante associato agli standard generali. Parliamo di opportunità perché questo approccio può davvero costituire un’occasione per migliorare e monitorare la propria infrastruttura e intervenire con idonei interventi sostenuti dalla introduzione di meccanismi incentivanti per ottenimento di risultati migliorativi. Certo i tempi di attuazione sono stati ritenuti molto stringenti e rigidi e produrranno gli effetti, dopo la prima fase di rilevazione dei dati già in corso dal 1° gennaio 2018 e quella per adeguare i propri sistemi di monitoraggio posticipata al 1° gennaio 2019, a decorrere dal 2020. In questo contesto appare evidente quanto sia necessario porre attenzione agli strumenti che l’innovazione tecnologica e