LA LOTTA DI GIACOBBE la-lotta-di-giacobbe - Page 7

Yvonne, dopo aver visitato la mia mostra, ha voluto invitare anche me. Magnifico! L’argomento era intrigante, il contesto prestigioso, l’incontro con altri artisti internazionali stimolante, l’occasione professionale favorevole. L’unica perplessità, di fatto, è stata mia: sono un monaco buddhista... Per me non sussisteva alcun problema, anzi, con interesse e curiosità avrei partecipato ad un ritiro spirituale gesuita, ma mi preoccupava l’idea di poter essere incomodo nel contesto di un simposio cattolico. Yvonne mi ha subito rassicurato: altri partecipanti non erano cattolici, perlomeno non praticanti, e il vero proposito del laboratorio era quello di sondare il “sacro” nell’Arte al di là di ogni specifica connotazione religiosa. Quindi assolutamente benaccetta la presenza di un artista monaco zen! Gli artisti erano tenuti a presentare antic ipatamente un progetto preliminare sul tema della lotta di Giacobbe, ognuno nella propria modalità espressiva, a rielaborarlo durante il ritiro e a riproporlo al termine della settimana evidenziando le circostanze del processo creativo intercorso. La settimana è stata estremamente intensa. Alle elaborazioni autonome degli artisti invitati si sono avvicen- date, senza soluzione di continuità, pratiche spirituali ignaziane, conferenze specialistiche, dibattiti, confronti personali, sessioni di psicodramma, visite a luoghi d'arte antica e contemporanea. In buona sostanza si è trattato di una esplorazione concreta dello spirito creativo nelle sue funzioni, quando favorite in particolare da un tema, da un contesto e da una pratica religiosa, per vagliare la stretta connessione dell’Arte con l’ineffabile. Di fatto, personalmente, in virtù del mio stesso percorso interiore, non ho alcuna riserva nell’attribuire tout-court all’Arte una valenza “sacra”, perfino nelle sue manifestazioni paradossalmente più profane. La via della bellezza giunge ai sensi, ma parte sempre dal mistero, dalla più profonda intimità con se stessi e con l’universo. L'epilogo dell'evento ha avuto luogo a Roma il 15 dicembre 2016 con la presentazione dell’intero progetto presso i Musei Vaticani e il 16 dicembre 2016 con un convegno presso la Pontificia Università Gregoriana, dal titolo La lotta di Giacobbe come paradigma della creazione artistica.