LA LOTTA DI GIACOBBE la-lotta-di-giacobbe - Page 16

Per esemplificare, questo in sintesi è il mio percorso personale. Sono nato nel 1952 a Fossano, in Provincia di Cuneo. Sono visionario, versatile e produttivo da quando mi ricordo. Ho studiato Matematica all'Università di Torino. A 24 anni ho deviato sul cammino dell'Arte e intrapreso la professione di grafico e pittore per 10 anni continuativi, molti dei quali vissuti in Brasile. I riferimenti in questa prima fase, sostanzialmente di apprendistato, sono stati la pop art e l’iperrealismo - il momento storico era quello -, per culminare in un primo ciclo originale di 220 tavole di stile “immaginario poetico”, il Progetto per la ricostruzione della Torre di Babele. Voglio qui ricordare due Maestri che hanno incisivamente influito sulle mie scelte di vita e sul mio orientamento artistico: Ilio Burruni e Luiz Hamen. Tornato in Italia ho incontrato la Gnomonica, l'arte di costruire meridiane, che, anche per motivi di sopravvivenza, è diventata la mia principale attività professionale per 25 anni. Nel frattempo la libera pittura ha continuato il suo corso riservato, soprattutto sul fronte dell’astrattismo, assieme a tutto il resto della mia eclettica produzione creativa. Nel 2012, compiuti i 60 anni, ho deciso di riportare la libera pittura in primo piano. Al di là della dimensione professionale, ho sempre interpretato il mio percorso artistico soprattutto come un cammino interiore. Dal 1998 sono monaco buddhista di tradizione Zen. Ora, per illustrare il mio linguaggio pittorico attuale, queste sono alcune serie parallelamente in corso. I KING (I CHING), l'antico Libro cinese dei mutamenti: il mio intento è quello di rappresentare i suoi 64 esagrammi, cioè tutte le combinazioni di 6 linee intere (yang) o spezzate (jin), gamma emblematica delle congiunture esistenziali. Questi quadri, acrilico su tela, hanno varie dimensioni fino 100 x 150 cm. Attualmente sono a metà dell'opera.