La Befana Vien Di Notte Con Le Rime Tutte Rotte - Page 4

FERNANDA FERRARESSO AI MARGINI STA LA BEFANA Ai margini sta la befana sola sopra una croda si fa la coda sulla scopa sorvola le punte degli abeti più spesso gli stolti pensieri degli ebeti sta a fare la calza la befana con filati di nuvole carda direttamente le pecore per farne disegni per sognare di notte quiete mansuete docili bestiole nel più grande gregge di belve e tagliole dal profondo del buio viene la befana una volta la settimana alza la sua ampia sottana traendone da sotto un catalogo di cime di civette e alambicchi grani di caffé e tutti gli altri chicchi per impastare storie di zucchero e magia la befana sa sempre quale è il meglio che ci sia poi la si brucia nel rogo di una sera davanti agli occhi allucinati di grandi e piccini ma lei è maga e conosce bene la magia quando la guardate che brucia è già volata via una folata di vento ed è lontana oltre ogni tempo è già in cima alla montagna ai margini di tutte quelle storie nutrite di silenzio e desiderio un formulario viario e vario un filato lungo lungo molto più lungo di un anno intero