IL SUD ON LINE MAGAZINE 63 - Il Sud On Line - 13 maggio 2019 - Page 23

A un’altra festa religiosa di carattere paesano, assistetti il 26 luglio, il giorno di Sant’Anna, a Capodimonte. Anche qui mancarono affatto simposii, banchetti e danze. La festa consisteva soltanto nello smagliante addobbo della chiesa — davanti alla sua porta avevano collocato fontane artificiali — nella processione alla quale la confraternita del villaggio, prese parte nel suo costume, insieme con la banda fatta venire da Napoli, e tra esse giovani con castagnette si intromisero non chiamati; e, a sera, nella generale illuminazione, che già aveva avuto luogo nei due giorni precedenti. Anche questa festa si chiuse con un fuoco d’artificio, al che ognuno si separò con molta maggiore allegria, col ventre vuoto. Di questo genere sono tutte le piccole feste ecclesiastiche nei villaggi.

Un anno di feste

Viaggio del nostro settimanale alla scoperta delle tradizioni del Regno di Napoli

Per Sant'anna

banchetti e fuochi

“E’ stato calcolato che il piano del Governo su Industria 4.0. potrebbe generare al Sud, a partire gia’ dal 2017, investimenti innovativi aggiuntivi per circa 4 miliardi, un recupero della produttivita’ del 15% ed una crescita aggiuntiva del PIL dell’ 1%”. Lo ha affermato Giovanni Ronca, co-responsabile delle attivita’ di Commercial Banking per l’Italia di UniCredit nel corso del forum svoltosi a Napoli.

“Industria 4.0 rappresenta quindi una occasione unica per il Mezzogiorno e per il Paese, che non possiamo permetterci di sprecare, per ritornare a crescere in modo duraturo e consistente. Industry 4.0 impone tuttavia una trasformazione molto profonda, un cambiamento di mentalita’ delle imprese e delle persone che richiede una necessaria convergenza delle competenze. E’ fondamentale quindi che si generi un circolo virtuoso in cui le banche sappiano dotarsi di capacita’ di valutazione dei progetti industriali 4.0, il sistema Universitario ed il sistema della formazione in generale sia in grado di accompagnare una trasformazione delle competenze finalizzata a formare nuove figure professionali ed il sistema politico, sia nazionale che locale, continui ad essere parte attiva nell’ incentivare e nell’accompagnare la trasformazione”, ha concluso Ronca.