IL SUD ON LINE MAGAZINE 59 - Il Sud On Line - 15 aprile 2019 - Page 27

presidente di Fondimpresa, il Fondo interprofessionale per la formazione continua di Confindustria, Cgil, Cisl e Uil che quest’anno festeggia il suo quindicinale

“Il settore metalmeccanico, tra i più grandi comparti industriali d’Italia, è stato il primo a inserire nel proprio contratto nazionale l’obbligo della formazione in quanto diritto soggettivo dei lavoratori, costituzionalmente previsto. Considero fondamentale – conclude Scuotto - il ruolo di istituti come Stoà per la creazione di figure manageriali di cui il Sud ha bisogno. Stoà fa alta formazione, ma anche formazione continua come nostro ente certificato, insieme all’orientamento e all’alternanza scuola-lavoro attraverso ITS MAME”.

“Il presente e il futuro del lavoro ci raccontano uno scenario che cambia. Secondo il report Human Capital Index del World Economic Forum, presto nasceranno nuove professioni nei settori più promettenti come la robotica, i trasporti automatici, l’intelligenza artificiale, le biotecnologie, la genomica, i materiali hi-tech – dice il presidente di Unione Industriali Napoli, Vito Grassi -. In questo scenario la formazione e l'alta specializzazione giocano un ruolo fondamentale, servono un cambio di prospettiva e una modernizzazione della governante”.

"Certificazione delle competenze, valorizzazione della formazione duale, finanziamento di nuovi Its, Academy per percorsi innovativi e centri sperimentali di competenza". L'assessore regionale Chiara Marciani ha illustrato i progetti messi in campo dalla Regione Campania per la formazione, sottolineando l’importanza della forte presenza di donne e giovani all’interno del progetto Smart 4.0.

Sono intervenuti all’incontro: Alessia Guarnacci, consigliere direttivo gruppo Giovani Imprenditori con delega a ricerca, sviluppo e innovazione, e - con testimonianze aziendali - Daniele Romiti, vicepresidente esecutivo Adler Tta; Assia Viola, external relations & ceo support manager Gruppo Dema; Fausto Carta, chief HR & organization Magnaghi Aeronautica; Imma Iuliano, comunicazione Laer; Marco Sprocati, direttore Operation Rdr; Donato Catalano, direttore delle risorse umane Sit Rail; Salvatore Rionero, ceo di Tecnosistem e Prometer.

Il comitato di pilotaggio del progetto era rappresentato da Libera D’Angelo, Unione Industriali Napoli, Adele De Cocco, Fiom-Cgil Napoli, Antonello Gisotti, Fim Cisl Nazionale e Giuseppe Russo, Uilm-Uil Napoli.***

STOA’

Stoà Business School, Istituto di Studi per la Direzione e Gestione d’Impresa di Ercolano, è una Società Consortile per Azioni, senza scopo di lucro, specializzata nell’alta formazione attraverso master, executive master e corsi nel settore impresa e PA.

E’ nata nel 1987 su iniziativa dell’IRI (Istituto per la Ricostruzione Industriale) e le attività istituzionali sono ufficialmente partite il 10 ottobre del 1989.

Forte di una esperienza trentennale nell’Alta formazione, Ricerca e Consulenza alle imprese, con un network di oltre 300 soggetti business leader di mercato, 2.500 ex allievi Master, 9.000 tra manager, professionisti e dirigenti, Stoà figura tra le prime 10 Business School d’Italia.