Il foglio dell'Umanitaria n° 1 - Page 4

il fo cu s FOGLIO dell’Umanitaria 4 La stagione dell’orgoglio Esistono prassi che è bene non seguire. Una di queste è sicuramente quella dell’autocelebrazione che, nella maggior parte dei casi, rischia di essere una strada piena di insidie che conduce ai facili fraintendimenti. Se autocelebrarsi è sconsigliabile, non lo è di sicuro essere orgogliosi del proprio operato. Questo è quello che, terminata la XXIV Edizione del Concorso Musicale, ci si sente di poter essere: altamente soddisfatti e consapevoli di aver percorso la strada giusta, o meglio di non aver abbandonato quella che tempo fa abbiamo individuato come via maestra e che le vicissitudini e i problemi connessi alla critica situazione economica attuale avrebbero consigliato di abbandonare. Lo ha spiegato bene il direttore artistico del Concorso nel suo discorso di apertura del concerto dei vincitori. È stato infatti Massimiliano Baggio a ricordare come negli ultimi anni si stia consolidando una situazione di sofferenza economica da parte di tutte le istituzioni culturali italiane, sia quelle di formazione sia quelle di produzione e ospitalità con conseguenze del tutto poco rassicuranti per il nostro Paese. Purtroppo a tale situazione sono già in molti ad essere abituati e ad accettarla com