I PIACERI DELLA VITE NUMERO ZERO - DIC 2016 - Page 28

La lucida follia di Fausto occo da Casauria è un piccolo paese dell’entroterra pescarese. Un antico borgo nel quale ogni palazzo storico nasconde una vecchia cantina scavata nel caratteristico travertino locale. Ma è anche una comunità nel quale il vino rappresenta una vera e propria tradizione familiare, tramandata di generazione in generazione. Ed è in questo contesto che si annida timidamente, quasi nascosta, la piccola grande realtà di Fausto Zazzara e dei suoi incredibili spumanti artigianali “Majgual”. Una vera scoperta, tanto inaspettata quanto gradita. E’ un fresco lunedì di fine ottobre e ci troviamo nel centro storico cittadino in occasione della manifestazione delle “Cantine Aperte”. Inizialmente le nostre aspettative per la giornata sono per lo più riposte in qualche gustoso arrosticino abruzzese e in una buona riserva di Montepulciano. E invece per caso finiamo per imbatterci nel banco d’assaggio di Fausto, nella piazzetta principale del paese. Nonostante la giornata sia Zazzara A Tocco da Casauria (PE) nella “champagneria” artigianale “Majgual” 28