I PIACERI DELLA VITE NUMERO 5 - DICEMBRE 2017 - Page 9

SUCCESSO PER “ BRUNELLO A PALAZZO ” E ASSOCIAZIONE DECANT Lo scorso 3 Dicembre 2017, presso lo storico Palazzo Caetani di Fondi (LT), l’Associazione Decant ha proposto una nuova edizione di “Brunello a Palazzo”, un ricco percorso enogastronomico dedicato al Brunello di Montalcino. L’evento, ha visto la collaborazione di EnoClub Siena che, nella persona del Presidente Davide Bonucci, ha tenuto un seminario dal titolo “Brunello di Montalcino, annata 2007", svoltosi poco prima dell’apertura dei banchi d’assaggio nel grande salone del Palazzo medioevale. La bella degustazione di Brunello e di Rosso di Montalcino ha visto la presenza sui banchi di oltre cento etichette, grazie ad un parter di circa una ventina di aziende montalcinesi: Carpineto, Castello Tricerchi, Colle Mattoni, Fattoria Corte dei Venti, Fattoria dei Barbi, del Pino, L’Aietta, Il Marroneto, Le Ragnaie, Pietroso, Piombaia, Sasso di Sole, Poggio Salvi, Podere Casisano (Tommasi), La Gerla, Querce Bettina Sanlorenzo, Tenute Silvio Nardi, Terre Nere, Tiezzi e Tornesi. Davvero ricca anche l’area food, che ha accompagnato la degustazione dei vini con una lunga serie di assaggi di prelibatezze in formato finger, tra cui l’elegante street food proposto dai fratelli Campana (da applausi!). Da segnalare anche la presenza di alcuni importanti produttori locali e non solo, come ad esempio il Caseificio Cammisa ( mozzarella di bufala campana) e l’Agricola Gizzi (escargot). Tri-kkkkkkkk Un’altra riuscitissima edizione, quindi, di questo appuntamento diventato ormai un “must” per gli amanti del più famoso e blasonato dei vini toscani. Un evento che è riuscito negli anni a valorizzare non solo vini e prelibatezze gastronomiche, ma anche le bellezze architettoniche di una piccola cittadina della costiera pontina, ricchissima di storia e arte. Il merito è tutto della passione dell’Associazione “Decant”, una squadra di tre amici desiderosi di valorizzare e condividere con il grande pubblico la propria passione per le eccellenze enogastronomiche italiane. Un progetto che in pochi anni ha saputo creare, oltre a “Brunello a Palazzo”, altri due format di successo come “Decant sotto le stelle”, appuntamento estivo finalizzato a valorizzare i migliori prodotti enologici laziali e, soprattutto, " Franciacorta in Villa”, evento articolato in 2 serate, in cui vengono le più famose bollicine italiane accompagnano la migliore ristorazione locale. ONAV: UN SICILIANO DI 23 ANNI E’ IL MIGLIOR “ASSAGGIATORE” Gianluca Alaimo da Racalmuto è il miglior “Assaggiatore “ONAV (Organizzazione nazionale assaggiatori di vino). Il ventitreenne siculo, che attualmente studia per diventare enologo, in appena un anno, ha saputo imporsi tra le primissime fila dell’importante Organizzazione astigiana per le sue naturali doti di degustatore, grazie anche ad una vita, seppure ancor breve, passata in mezzo al vino. “Quella dell’Onav - ha raccontato - è stata una scelta dettata dalla necessità di un corso sulla degustazione tecnica quanto più approfondito possibile e tale da renderlo capace di una valutazione davvero oggettiva”. Da qui, il passo verso il concorso per “Miglior Assaggiatore” è stato davvero brevissimo: la finale lo ha visto sbaragliare la concorrenza di altri 49 aspiranti al titolo, ai quali sono stati serviti otto vini, di cui andava individuata annata e vitigno di provenienza. Gianluca li ha indovinati quasi tutti. L’unico “sgarbo” gli è arrivato dal “ Cortese”, un vitigno piemontese a bacca bianca che ha ingannato il suo fino naso. In ogni caso è arrivata la vittoria che ha quasi dell’incredibile, considerando la sua giovane età e il fatto che questo era il suo primo tentativo. Con la vittoria, al giovane fenomeno è andato anche un premio che sicuramente avrà apprezzato parecchio: un viaggio “studio” nella Valle del Douero, tempio dei vini Portoghesi. Per chi volesse partecipare alla prossima edizione del concorso del “Migliore Assaggiatore” ricordiamo che questa è un’iniziativa che ONAV propone ai Soci di tutta Italia, con l’obiettivo di dare modo agli Assaggiatori partecipanti di mettere alla prova le loro capacità degustative. Il concorso si svolge nell’arco temporale di un anno ed è strutturato su due momenti di selezione, un primo livello regionale e la finale nazionale. 8 9 SUCCESSO PER “ BRUNELLO A PALAZZO ” E ASSOCIAZIONE DECANT Lo scorso 3 Dicembre 2017, pres- Tricerchi, Colle Mattoni, Fattoria so lo storico Palazzo Caetani di Corte dei Venti, Fattoria dei Barbi, Fondi (LT), l’Associazione Decant del Pino, L’Aietta, Il Marroneto, ha proposto una nuova edizione Le Ragnaie, Pietroso, Piombaia, di “ Brunello a Palazzo ”, un ricco Sasso di Sole, Poggio Salvi, Pode- re Casisano (Tommasi), La Gerla, percorso enogastronomico dedi- cato al Brunello di Montalcino. Querce Bettina Sanlorenzo, Tenu- te Silvio Nardi, Terre Nere, Tiezzi L’evento, ha visto la collaborazio- e Tornesi. ne di EnoClub Siena che, nella Davvero ricca anche l’area food, persona del Presidente Davide che ha accompagnato la degusta- Bonucci, ha tenuto un seminario zione dei vini con una lunga serie dal titolo “ Brunello di Montalcino, annata 2007 ", svoltosi poco prima di assaggi di prelibatezze in for- mato finger, tra cui l’elegante dell’apertura dei banchi d’assag- street food proposto dai fratelli gio nel grande salone del Palazzo Campana (da applausi!). Da se- medioevale. gnalare anche la presenza di al- La bella degustazione di Brunello cuni importanti produttori locali e di Rosso di Montalcino ha visto e non solo, come ad esempio il la presenza sui banchi di oltre Caseificio Cammisa ( mozzarella cento etichette, grazie ad un par- di bufala campana) e l’Agricola ter di circa una ventina di aziende Gizzi (escargot). montalcinesi: Carpineto, Castello Un’altra riuscitissima edizione, Tri-kkkkkkkk quindi, di questo appuntamento diventato ormai un “must” per gli amanti del più famoso e blasona- to dei vini toscani. Un evento che è riuscito negli anni a valorizzare non solo vini e prelibatezze ga- stronomiche, ma anche le bellez- ze architettoniche di una picco- la cittadina della costiera pontina, ricchissima di storia e arte. Il me- rito è tutto della passione dell’As- sociazione “Decant”, una squadra di tre amici desiderosi di valoriz- zare e condividere con il grande pubblico la propria passione per le eccellenze enogastronomiche italiane. Un progetto che in pochi anni ha saputo creare, oltre a “ Brunello a Palazzo ”, altri due format di successo come “Decant sotto le stelle ”, appuntamento estivo finalizzato a valorizzare i migliori prodotti enologici laziali e, soprattutto, " Franciacorta in Villa ”, evento articolato in 2 sera- te, in cui vengono le più famose bollicine italiane accompagnano la migliore ristorazione locale. 8 ONAV: UN SICILIANO DI 23 ANNI E’ IL MIGLIOR “ASSAGGIATORE” Gianluca Alaimo da Racalmuto è il miglior “Assaggiatore “ONAV (Organizzazione nazionale assag- giatori di vino). Il ventitreenne siculo, che attualmente studia per diventare enologo, in appena un anno, ha saputo imporsi tra le primissime fila dell’importante Organizzazione astigiana per le sue naturali doti di degustatore, grazie anche ad una vita, seppure ancor breve, passata in mezzo al vino. “ Quella dell’Onav - ha rac- contato - è stata una scelta det- tata dalla necessità di un corso sulla degustazione tecnica quanto più approfondito possibile e tale da r ɱչمф)饽ٕɼѥهt)դͼٕͼͼ)ȃq5ȁͅѽɗtхѼ)ٕɼɕ٥ͥ聱)٥Ѽ͉Ʌɔɕ)鄁ɤ䁅ɅѤѥѽ)ՅͽхѤ͕٥ѤѼ٥)դل٥Յфф)٥ѥɽٕ鄸Ս)٥ѤՅͤѤ3eչ+q͝ɉtɥمѼp є)͗tո٥ѥѕ͔)Ѽռ)ͼ%ͼɥمф)٥ѽɥՅͤe)ɕͥɅՄ)مѼՕѼ)Ʉռɥѕхѥټ )٥ѽɥم+Ѽոɕ)ͥɅєɕѼ)ɕո٥qՑt)YՕɼѕ٥)Aѽͤ)Aȁٽ͔ѕɔ)ɽͥ饽ͼ)q5ɔͅѽɗtɥȴ)Օфջe饅ѥل)=9XɽMф)%хeѥټɔ)ͅѽɤѕѤ)ѕɔɽلɼ)хѥٔ%ͼͤ)ٽeɍѕɅո)ɅѼԁՔ)Ѥ͕饽ոɥٕ)ɕ饽(