I PIACERI DELLA VITE NUMERO 5 - DICEMBRE 2017 - Page 81

quello di eccellente e diffusa bevanda di consumo, a quello di utile prodotto cosmetico, fino a essere impiegato come efficace medicamento. Non a caso, nella Regione di Bordeaux, in Francia, è sorto il primo Centro di “Vinoterapia” del mondo: questa tera- pia sfrutta le straordinarie proprietà antiossidanti dell’uva e del vino, in grado di migliorare la circolazione del sangue, attenuare le rughe e gli inestetismi della pelle del viso e del corpo. E così, di questo poliedrico frutto fini- sce per esserne utilizzata ogni sua parte, a partire appunto dalla buccia fino la polpa, senza però trascurare i vinaccioli (i piccoli semi che si trovano immersi nella polpa), con i quali si preparano cosmetici per trattamenti di salute e bellezza. Onestamente, da erborista e fitopre- paratore, mi sento di consigliare il vino come prodotto naturale benefico per la salute. Oltre che davvero buono al palato, perché alcuni vini possono essere considerati vere e proprie opere d’arte, il vino, come già detto, contiene comprovate proprietà antiossidanti e vasoprotettrici, che aiutano a combat- tere tere anche l’accumulo di grassi nel san- gue. Tuttavia le raccomandazioni a farne un consumo moderato non bastano mai, poiché l’alcool, se assunto in dosi eleva- te, può causare, oltre che dipendenza, importanti danni all’organismo, come ad esempio ipertensione, obesità, danni epatici e alcuni tipi di cancro. E’impor- tante quindi che il consumo di vino sia contenuto, ma comunque costante: la dose giornaliera corretta dovrebbe es- sere quella di 30 cl per l’uomo e di 25 cl per la donna, il famoso “bicchiere di vino a pasto”. E’ stato infatti dimostrato che il rischio di essere colpiti da una malat- tia cardiovascolare diminuisce del 10% per chi ne fa un consumo due volte alla settimana e addirittura del 23% per chi beve vino rosso ogni giorno. E’ bene però anche ricordare che l’alcool in esso con- tenuto non può essere assolutamente assunto se si soffre di scompensi car- diaci o di una ridotta efficienza di fun- zionamento del cuore. Motivo per cui alcuni studi ultimamente consigliano di preferire del semplice succo di uva ros- sa. Ma attenzione, perché da qui a dimo- strare che una spremuta di uva rossa sia più salutare di un buon bicchiere di vino ancora troppo ce ne passa… ■ Il mosto d'uva, con le sue bucce e i vinaccioli, viene oggi largamente utilizzato trattamenti di bellezza e benessere di straordinaria efficacia, regalando anche un’esperienza particolarmente stimolante ed emozionante. 54 81