I PIACERI DELLA VITE NUMERO 5 - DICEMBRE 2017 - Page 67

ritaglio di tempo alle più vicine Toscana, Umbria e Marche. Dal 2018 spero di poter- mi dedicare molto di più al Sud, tornando in Puglia, Irpinia, Calabria e Sicilia alla sco- perta di nuove realtà da condividere >>. ■ Nei prossimi 28 e 29 Aprile, la IV edizione di “ Only Wine Festival ” ti verrà protagonista in qualità di co-curatore insieme a Luca Martini. Un imperdibile evento dedicato ai gio- vani Produttori e alle piccole Cantine italiane nel cuore del centro storico di Città di Castello. Come ti stai prepa- rando a questo importante appunta- mento? << Il mio amore per l'Only Wine Festival è nato vivendo quest'evento da spettatore sin dalla primissima edizione e mai avrei pensato di poter dare un mio contributo dall'interno. L'organizzazione ha visto in me un riferimento nella valorizzazione delle piccole e giovani realtà e questo l'ha spin- ta a contattarmi per coadiuvarli nella sele- zione delle cantine e nella comunicazione delle dinamiche dell'evento. Un evento che, ci tengo a precisare, non prevedere alcun costo di partecipazione per le cantine sele- zionate e che ha ferrei criteri di selezione. L'obiettivo è quello di portare a Città di Castello, giovani produttori e giovanissime vignaiole di cantine che spesso non hanno jjjjjjjjjjjjjjj 73 i mezzi e l'opportunità di aderire e parteci- pare a grandi eventi e fiere di settore per via dei costi e della mole di lavoro da fare in prima persona. Quest'anno ci saranno alcune novità sia in termini di degustazioni che di padiglioni esterni, con la riconferma di un'intera area dedicata ai produttori internazionali. Io, da par mio, sto cercando di conoscere ed as- saggiare il più possibile in modo da poter portare all'Only Wine Festival produttori meritevoli di tale opportunità, consapevole dell'onore e dell'onere ricevuti. Per me que- st'avventura è come ogni altra intrapresa nella mia vita un'occasione per mettermi alla prova e per imparare grazie a riferi- menti come Luca Martini e ad un team davvero impeccabile >>. ■ Anche noi crediamo tantissimo in questo tipo di manifestazioni che, ancor più delle grandi fiere, riescono davvero a mettere a contatto diretto il Produttore con il suo consumatore finale. Un contatto che spesso rimane indelebile nella mente dell’appassio- nato e che lo legherà a quella cantina per moltissimo tempo. Secondo te co- sa c’è in particolare nel vino, rispetto a tantissimi altri prodotti, che riesce a creare tali suggestioni e passioni nel cuore di così tante persone? 67