I PIACERI DELLA VITE NUMERO 5 - DICEMBRE 2017 - Page 31

Un prodotto per bere bene anche nei giorni lavorativi più impegnativi, per poi nel weekend, magari dedicarsi ai più importanti “cru” aziendali, come ad esempio il “Porsenna IGT”. Anche questo è un sangiovese purosangue che, però, si differenzia oltre che per il diverso appezzamento, anche per il più complesso processo di matura- zione, svolto prima in tini di acciaio e poi, separatamente, in botti di rovere e di castagno per circa 1 anno, prima di essere assemblato e imbottigliato. Qui le cose si fanno ancora più serie: inizialmente distinguiamo nettamente note varietali di frutta rossa matura che poi però lasciano campo a profumi terziari di liquirizia, vaniglia e spezie ben amalgamate tra loro, grazie al giusto dosaggio dei legni. In bocca, anche in questo vino, spiccano quel- la freschezza e quella mineralità che sono un po’ il marchio di fabbrica di quest’azienda, accompagnate però da una maggiore struttura ed un’eleganza superiore. La nostra degustazione si esaurisce qui, ma non la ricca gamma aziendale, che comprende anche un ottimo “Chianti DOCG ”, oltre al già cita- to “Clante IGT”, altro “cru” aziendale ottenuto da merlot allevato ad albe- rello con bassissima resa (solo 1 botti- glia per pianta ). In generale, questa è una produzione che, sinceramente, ci ha lasciato favo- revolmente colpiti. Come del resto sembra che capiti a chiunque metta piede nel Podere. Sono migliaia infatti, gli enoturisti da tutto il mondo che, ogni anno, si riservano il proprio “sorso di toscanità”, prenotando un “Wine Tour” o un soggiorno nel “Mandorlo” o nella “ Leopoldina”, le due confortevoli dimore dedicate all’hospitality: e così oltre metà delle bottiglie prodotte viene consumata in loco oppure ordi- nata al rientro. Tutto questo dimostra come investi- re nella salvaguardia dell’ambiente produttivo sia una strada percorribile (e sostenibile!) per ottenere vini sani e di grande qualità. Vini che consiglia- mo di provare a tutti i nostri lettori. Non solo a quelli dal pollice verde… ■ 31