I PIACERI DELLA VITE NUMERO 4 - SETTEMBRE 2017 - Page 70

“Affidarsi ad un’azienda che sia in grado di offrire un servizio completo di progettazione e assistenza tecnica, alla fine, risulta essere sempre la scelta vincente … ” fanno parte non solo gli arredi, ma anche tutti quegli elementi comple- mentari, a partire dal “naming” e dal logo aziendale, passando per la divisa dei collaboratori e le decorazioni della sala, fino all’allestimento del tavolo o al packaging dei vari complementi di servizio. Ecco perché è molto importante sce- gliere inizialmente uno stile bene defi- nito: in pratica, tutto ciò è parte del locale dovrà essere legato ad un filo conduttore, coerente con l’immagine che vorrete dare. Per far questo, è fondamentale curare adeguatamente anche la comunicazione, che a sua volta dovrà trasferire il “concept” di base nella grafica, senza contraddizio- ni; essa potrà anche occuparsi di pro- muovere il locale sui principali social networks, ma solo e soltanto dopo aver progettato un logo fortemente rappresentativo e di aver creato i me- nu e le carte dei vini con una grafica accattivante, la stessa che si vedrà sull’insegna, sui biglietti da visita e sulle divise dei collaboratori. Questi ultimi poi, sono un altro importante elemento per comunicare l’identità del locale: sono proprio loro, infatti, le persone deputate a confrontarsi di- rettamente con il cliente. Pertanto, dovranno essere sempre impeccabili, professionali e competenti e, soprat- tutto, capaci di interfacciarsi con la clientela, guidandola nella scelta dei piatti e dei vini più adatti da abbinarvi. Ecco che, alla luce di quanto appena esposto, risulta evidente come decide- re di aprire un wine bar ( HX\B[ۙHBXH[H[H[&X][\H[[[B[HXK[\[\[B\X[\\HH[\Yۘ]]KXH]Z[H][\HHۂX[H\\HۚH[\][BH]\HX[H]\HY\HB\\[ۘ[K[]\ZKYY\HY[&X^Y[HHXH[ܘYHٙ\B[\^[\]H]^[ۙBH\\[HXۚXK[H[K\[B\\H[\HH[H[[K[]Y\[HH][\B[8&X\\[H۝[XHHXۚXB\\HHYZ\[H\YH\B[HX[^^[ۙH[ۚH[\]΂[8&ZYX^[ۙH[8'ۘ\8'Kۈ[B\[^[ۙHH]HH[[š[[\[XH[8'[\['H[[K[[H]^[ۙHYH[\X[K[8&Z[X^[ۙHX\HYH\YHpBY]HH][^\H[[Y[[ B8&Z[[Z[^[ۙH[X[Kۈ[[[[&X^Y[HXX[^]Hܛ\B\ܝ\]X[YX\HHKB]^[ۙH[H]^]\HXYXBpHY]H[HH\Y[HY[BۙܛX^[ۙH[[K[Z^[B^HHKHZ]]\H\[˜YܚY[\H[H[HZHY]BܜHHܛX^[ۙHٙ\[ۘ[K[\ܝ]Z[HH ͌ܘYHHp삙\HHY\[HH[ؚY]]°]Y[HX[^\H[[HHZ\KBHHY[HHHX\X\ˈ8HSHQVSӑN][X]\X[BܘYX۝[][]Y\\X°][[Y[Hۘ\B[\]]H H\Yۈ][X[