I PIACERI DELLA VITE NUMERO 3 - LUGLIO 2017 - Page 81

rizzare i propri autoctoni nel miglior modo possibile. E’ il caso, ad esempio, dell’azienda di Romaldo Greco e del suo “ Versus ”, Ne- groamaro IGP in purezza: un progetto, quest’ultimo, incentrato non solo sulla qualità produttiva, ma anche sulle cor- rette modalità di servizio. Ecco perché questa volta non vi racconteremo le nostre impressioni sul contenuto della bottiglia (cosa che tuttavia ci siamo promessi di fare a brevissimo), ma sull’ingegnosa novità che si trova incollata al suo esterno. Come avrete capito, ci stiamo ovviamente riferendo all’etichetta, definizione che però sta- volta si fa un tantino riduttiva. Questo perché l’azienda di Seclì è stata la prima in Italia ad utilizzare inchiostri cromo-termici, tarati per accendersi al raggiungimento del giusto intervallo di temperatura. Ecco quindi che impresso sull’etichetta del “ Versus ” si trova un faro stilizzato con tre gabbiani all’oriz- zonte: in condizioni termiche non ido- nee al servizio, la luce del faro risul- terà spenta; mentre, quando la botti- glia verrà portata alla corretta tem- peratura (tra i 16° e 18°C), il faro quasi magicamente si accenderà, illumi- nando il buio della notte per segnalar- ci che il vino è pronto per essere degu- stato. Davvero un graditissimo accorgimen- to, che ci permetterà di assaggiare il prodotto nelle migliori condizioni pos- sibili senza dover ricorrere agli scomo- dissimi termometri da bottiglia (alzi la mano chi ne ha uno sempre con sé) e soprattutto di evitare, come purtrop- po spesso accade, di bere un rosso “a temperatura ambiente” (quando fuori magari ci sono 30 gradi all’om- bra!) Ecco perché, in definitiva, l’interattiva etichetta cromo-termica del “ Versus ” di Romaldo Greco ci sembra davvero un’utile innovazione, che ci auguriamo venga estesa prima possibile anche a vini spumanti, bianchi e rosati e che diventi buona norma anche per tantis- simi altri Produttori italiani. ■ OFF ( T<16°C e T>18°C ) ON ( 16 < T < 18°C ) 81