I PIACERI DELLA VITE NUMERO 3 - LUGLIO 2017 - Page 5

Tre i eravamo lasciati con in mano le valigie per Verona e la mente rivolta all’organizzazione della IX edizione di WineDay. La soddisfazione, nel presentarvi questo III numero, è quin- di ancora maggiore, perché partorito dopo alcune settimane davvero molto impegnative. All’interno però siamo riusciti a mettere vera- mente di tutto, a partire proprio dalla cronaca di WineDay2017, svoltosi lo scorso Maggio a Pa- trica (FR): un evento che ci ha regalato non solo grandi soddisfazioni, ma anche nuovi stimoli che già ci proiettano con entusiasmo verso l’edizione celebrativa nel 2018. A ciò, segue immediatamente il nostro persona- lissimo resoconto del “Vinitaly 50+1”, edizione che abbiamo trovato particolarmente ben orga- nizzata e vivibile. Tuttavia nel nostro estratto non troverete i classici bilanci o i soliti “pro e contro”, ma semplicemente la narrazione delle nostre più piacevoli esperienze all’interno dell’immensità della fiera del vino più grande al mondo. E poi, senza nascondere un pizzico di sano campanilismo, abbiamo deciso di dedicare diverse pagine di questo Numero III al nostro amato Lazio. Una Regione, almeno dal punto di vista enoico, forse ancora troppo sottovalutata, ma che in realtà a noi non smette mai di offrire lampanti esempi di produzioni interessanti ed originali, anche a pochi chilometri di distanza da casa nostra. Ed ecco infatti che, in Sorsi di Eccellenza e in Vedi Vidi Vini, vi porteremo a conoscere i prodotti che più ci hanno colpito durante il nostro spensierato errare tra degusta- zioni, fiere e “domeniche enologiche” degli ultimi due mesi. Dall’Oasi biologica di Donato Giangirolami nella fertilissima pianura pontina, fino ai rilievi vulcanici dei Castelli Romani nell’areale di produzione del Frascati DOCG. Federico Dini, 40 anni, Geologo. Da sempre grande enoappassionato, fonda nel 2008 l’Associazione di promozione enogastronomica “Triclinium” che presiede fino al 2014. Ideatore e della rassegna nazionale “Wine Day” e organizzatore di numerosi altri eventi e format enogastronomici. E poi, insieme a Sandro Notargiacomo, siamo tornati ancora una volta con estremo piacere nella zona di Arce (FR), inesauribile giacimento di eccezionali vitigni autoctoni, forse senza u- guali in Italia. Stavolta però, siamo andati nella piccola-grande realtà della Distilleria Nardec- chia, per immergerci nei Piaceri dell’(acqua) vite e della grappa artigianale. E anche in Morsi di Eccellenza vi faremo scoprire un altro pro- dotto artigianale del basso Lazio, tanto gustoso quanto sano e genuino: parliamo l’Oliotella, la crema di nocciole e olio EVO firmata da Gre- gorio De Gregoris che, già prima di riuscire a completare il nostro articolo, ci aveva reso di- pendenti. Tanto Lazio si, ma non solo. Perché sono altrettanto numerosi gli approfondimenti di questo numero su tante altre grandissime realtà enologiche del nostro Stivale, a comincia- re dalla prima “puntata” della nuova fotorubrica “I Paesaggi del vino”, focalizzata sulla viticol- tura etnea. Troverete poi un bel racconto sulle pioneristiche bollicine toscane di Riccardo Baracchi, così come la storia dell’anarchico Grignolino o del Nosiola, l’unico autoctono a bacca bianca del Trentino. E non potevano mancare ovviamente le nostre digressioni sul mondo del web, con nuove puntuali riflessioni sugli e-commerce del vino e un’anteprima sulla nascente piattaforma “I.T.A.”, un originale pro- getto promozionale e commerciale, pensato per le aziende vinicole di tutta Italia. Tuttavia, arrivando a questa pagina avrete già potuto notare che, dopo tre grandi personalità, come quelle di Bruno Vespa, Daniele Cernilli e Gianfranco Fino, questa volta abbiamo optato per una copertina collettiva. Beh, in realtà non poteva essere altrimenti, perché l’Ospite d’Ono- re di questo nuovo numero è la FIVI… Federico Dini & Andrea Vellone Andrea Vellone, 44 anni. 20 anni di Marketing, comunicazione, grafica, design nei più disparati campi: elettrodomestici, banche, compagnie aeree, Internet Company. Almeno fin quando non decide di dedicarsi unicamente a quella che è la sua passione di sempre....il vino!