I PIACERI DELLA VITE NUMERO 3 - LUGLIO 2017 - Page 42

Tasting notes BRUT TREBBIANO 2014: Spumante metodo classico da trebbiano in purezza, millesimato. Sboccatura effettuata in azienda. Giallo paglierino perfettamente brillante. Perlage persistente a grana media. Anche in questo 2014 l’impatto dei lieviti al naso è potente e piccante e sembra quasi anticipare la sua inusitata acidità. Alla beva delicati aromi di frutta bianca con qualche nota agrumata di fondo, pompelmo e cedro. Il sorso è sostenuto da una possente spalla acida. BRUT TREBBIANO 2011: Spumante metodo classico da trebbiano in purezza, prodotto in circa diecimila bottiglie l’anno. Prima fermentazione sulle bucce e successivamente presa di spuma con remuage manuale. Questo spumante non riceve affinamento sur lies per un solo anno, come da disciplinare, ma addirittura vi è rimasto per ben 6 anni senza sboccatura. Giallo paglierino leggermente velato. Grande persistenza di perlage a grana finissima. Al naso un potente impatto dei lieviti, crosta di pane, note casearie e sul fondo frutta gialla in confettura, albicocche, miele. Alla beva una inaspettata freschezza. Il fruttato diventa più delicato e meno vibrante rispetto al naso. Finale sapido. BRUT SANGIOVESE Rosé 2014 Rosa delicato con sfumature buccia di cipolla, limpido. Perlage delicato e persistente. Una concentrazione odorosa di lieviti, tanto persistenti da coprire il frutto. Tuttavia, alla beva fragoline e mirtilli ritornano protagonisti e prolungano nel tempo i loro aromi. Il corpo è pieno ed appagante, fresco, leggermente sapido, lungo. BRUT SANGIOVESE Rosé 2011 Rosato di sangiovese in versione spumante metodo classico. Selezionato tra i 50 Great Sparkling Wines 2016, è stato ritenuto uno dei 50 spumanti più buoni al mondo, secondo la rivista Wine Pleasures che gli ha attribuito ben 94 punti. È uno spumante pas dosè, non sottoposto a degorgement per cui conserva in bottiglia ancora traccia dei lieviti. Buccia di cipolla lievemente torbido. Perlage fine e persistente. Al naso un fantastico profumo di frutti rossi maturi neanche minimante coperti dall’intensa nota dei lieviti. Tocchi di ciliege e mirtilli. I profumi dei lieviti, infatti, al naso sono gentili e non preponderanti. Ma alla bocca il frutto lascia spazio alle note più rudi e sapide del lieviti. Il sorso è fresco vivo, leggermente tannico, centrale, lungo. 42 Tasting notes BRUT TREBBIANO 2014: Spumante metodo classico da trebbiano in purezza, millesimato. Sboccatura effettuata in azienda. Giallo paglierino perfettamente bril- lante. Perlage persistente a grana media. Anche in questo 2014 l’impatto dei lieviti al na- so è potente e piccante e sembra quasi antici- pare la sua inusitata acidità. Alla beva delicati aromi di frutta bianca con qualche nota agrumata di fondo, pompelmo e cedro. Il sorso è sostenuto da una possente spalla acida. BRUT TREBBIANO 2011: Spumante metodo classico da trebbiano in purezza, prodotto in circa diecimila bottiglie l’anno. Prima fermentazione sulle bucce e suc- cessivamente presa di spuma con remuage manuale. Questo spumante non riceve affina- mento sur lies per un solo anno, come da di- sciplinare, ma addirittura vi è rimasto per ben 6 anni senza sboccatura. Giallo paglierino leg- germente velato. Grande persistenza di perla- ge a grana finissima. Al naso un potente impat- to dei lieviti, crosta di pane, note casearie e sul fondo frutta gialla in confettura, albicocche, miele. Alla beva una inaspettata freschezza. Il fruttato diventa più delicato e meno vibrante rispetto al naso. Finale sapido. BRUT SANGIOVESE Rosé 2014 Rosa delicato con sfumature buccia di cipolla, limpido. Perlage delicato e persistente. Una concentrazione odorosa di lieviti, tanto persi- stenti da coprire il frutto. Tuttavia, alla beva fragoline e mirtilli ritornano protagonisti e pro- lungano nel tempo i loro aromi. Il corpo è pieno ed appagante, fresco, leggermente sapi- do, lungo. BRUT SANGIOVESE Rosé 2011 Rosato di sangiovese in versione spumante metodo classico. Selezionato tra i 50 Great Sparkling Wines 2016, è stato ritenuto uno dei 50 spumanti più buoni al mondo, secondo la rivista Wine Pleasures che gli ha attribuito ben 94 punti. È uno spumante pas dosè , non sotto- posto a degorgement per cui conserva in bot- tiglia ancora traccia dei lieviti. Buccia di cipolla lievemente torbido. Perlage fine e persistente. Al naso un fantastico profu- mo di frutti rossi maturi neanche minimante coperti dall’intensa nota dei lieviti. Tocchi di ciliege e mirtilli. I profumi dei lieviti, infatti, al naso sono gentili e non preponderanti. Ma alla bocca i ]\XH^[[HHpHYHB\YH[Y]]K[ܜ0\]Y\BY[H[X[[K[˂