I PIACERI DELLA VITE NUMERO 3 - LUGLIO 2017 - Page 10

che hanno abbracciato eccellenze di avuto modo di confrontarsi con la ri- mezza Italia, spaziando tra spumanti, storazione locale e chi invece è riuscito bianchi fermi e grandi rossi da invec- anche a concludere qualche buon affa- chiamento. re. Chi ha potuto a sondare un po’ il Ad aprire le danze, nella tarda matti- terreno per future campagne commer- nata di lunedì 7, sono state le raffi- ciali e chi ha saputo pure trovare nate bollicine di un eclettico un bravo agente a cui affidare Produttore toscano, Riccardo la rappresentanza di zona. Baracchi , colui che per pri- In ogni caso, tutti quanti mo ha avuto la geniale loro hanno manifestato intuizione di utilizzare il il proprio interesse e metodo classico per spu- gradimento per questo mantizzare vitigni autoc- tipo di appuntamenti, toni come il sangiovese che purtroppo nella no- ed il trebbiano. Un mo- stra regione restano cosa le degustazioni guidate mento di grande coinvolgi- ancora abbastanza rara. riservate agli operatori mento, con diverse parteci- del settore panti che hanno potuto cimen- Le degustazioni guidate. tarsi di persona nella sboccatura Tra i vari eventi nell’evento, le con la sciabola delle varie bottiglie degustazioni guidate del lunedì sono in degustazione. Nel pomeriggio poi risultate essere molto apprezzate da hanno preso la scena i rari autoctoni tecnici, ristoratori e sommelier. a bacca bianca della Valle Isarco, Tre laboratori gratuiti, tutti sold out , con la Docente Fisar tori Maria Rosa Porcari, che ben si è 3 10