I PIACERI DELLA VITE NUMERO 3 - LUGLIO 2017 - Page 62

Dalla bellezza nasce la bontà ino e paesaggio. Potrebbero sembrare due elementi di- stinti e diversi tra loro. In realtà essi interagiscono profondamente, e lo fanno in un modo in cui ognuno è costruttore vicendevole dell’altro. Innanzitutto è evidente come il vino sia un prodotto agricolo, che quindi nasce e si nutre dalla terra e dalla cultura del posto in cui viene coltivato. Altro ele- mento fondamentale è che la vite, da cui il vino si ricava, viene coltivato da oltre quattro mila anni. Ben quaranta secoli in cui il fare del vignaiolo ha contribuito fortemente a disegnare il paesaggio; lo stendersi dei filari nelle valli che seguono le curve naturali del- le colline e i terrazzamenti in pietra ai piedi delle montagne, sono solo al- cuni degli elementi artificiali attraver- so i quali i viticoltori hanno modificato 62 la naturale morfologia del territorio, al solo scopo di sfruttare al meglio le sue risorse per produrre vino. Pratiche che però hanno anche creato dei paesaggi unici al mondo. Basti pensare alla Lan- ghe, al Monfer