I PIACERI DELLA VITE - NUMERO 2 - APRILE 2017 - Page 95

"MASILE’” ERBALUCE DI CALUSO SPUMANTE DOCG - LA MASERA IL VINO: metodo tradizionale per questo erbaluce in purezza che appaga la vista con un bel colore giallo paglierino intenso con riflessi dorati e il suo perlage fine e ben tracciato. Colpisce al naso con intensi profumi erbacei e floreali, che si fondono a note di crosta di pane e a leggere sfumature tostate. Al palato risulta piacevolmente fresco e minerale con una buona struttura e una gradevole nota di mandorla finale. Ideale come aperitivo, ma perfetto anche in abbinamento ad antipasti di pesce. CONSIGLIATO PERCHE': è un autoctono piemontese “di nicchia” che per caratteristiche proprie di freschezza e longevità, si presta benissimo anche alla spumantizzazione con rifermentazione in bottiglia. E il “Masilè” rappresenta oggi forse la migliore espressione qualitative di questo territorio baciato da condizioni pedoclimatiche pressoché uniche. "GRANDE CUVÉE BRUT” - VALDOBBIADENE DOP - GIRARDI IL VINO: è uno spumante secco da uve Glera, Perera, Bianchetta e Verdiso, con seconda fermentazione in autoclave a bassa temperatura, per salvaguardare i delicati profumi fruttati e floreali tipici della Glera. Il colore giallo paglierino, le finissime bollicine e la spuma leggera esprimono nel calice eleganza cristallina. In bocca rivela un piacevole equilibrio generale, con buona freschezza e salinità. Non solo un ottimo aperitivo, ma anche un sofisticato compagno di antipasti e primi di pesce, carni bianche e formaggi freschi. CONSIGLIATO PERCHE': imbottigliata in appena 6 mila pezzi questa elegante bollicina, metodo Martinotti, è uno dei prodotti di punta della famiglia Girardi, che da oltre 100 anni a Farra di Soligo produce Prosecchi ai vertici della qualità, grazie alla esposizione eroica dei terreni e un attento lavoro in vigna e in cantina. "IL GHIZZANO BIANCO” - COSTA TOSCANA IGT - TENUTA DI GHIZZANO IL VINO: è un bianco fresco e profumato caratterizzato da una buona bevibilità e da un equilibrio generale non comune. Portandolo al naso si avvicendano piacevoli sentori floreali e marini, con una leggera nota aromatica in chiusura. In bocca si fa notare per la notevole freschezza e la sapidità, che rendono la beva gradevole e appagante. CONSIGLIATO PERCHE': questo blend di vermentino, trebbiano e malvasia è un ottimo biglietto da visita per farci entrare nel mondo biologico e biodinamico della Tenuta di Ghizzano. E’ un vino pensato per essere bevuto con semplicità, ma non per questo è un prodotto semplice: la raccolta delle uve a mano, la fermentazione con lieviti naturali e il ben bilanciato assemblaggio degli uvaggi, donano una spiccata personalità a questo bianco, che si presta molto bene come aperitivo, ma che può anche accompagnare con disinvoltura le più strutturate pietanze a base di pesce del litorale toscano. 95