I PIACERI DELLA VITE - NUMERO 2 - APRILE 2017 - Page 31

Lo storico vigneto di Primitivo coltivato ad “alberello”, dal quale Gianfranco Fino produce il suo celebre “ES”. Se sono arrivati i risultati è merito della competenza e della passione, senza compromessi… e oggi Gianfranco Fino è uno dei Produttori più acclamati dalla critica enogastronomica e dagli appassionati di vino di tutto il mondo il perché è mol- to semplice. Egli ha avuto il merito di por- tare la Puglia nel ghota dell’enologia in- ternazionale in poco più di un decennio, oltretutto senza provenire da una blasona- ta famiglia di viticoltori con alle spalle secoli di storia. Eppure, poche settimane fa’, abbiamo ap- preso dal web la notizia dell’inaspettata uscita dell’azienda che porta il suo nome dalla DOC del Primitivo di Manduria. Ecco così che, a un anno esatto dal WineDay2016, durante il quale conoscem- mo l’altra metà del cielo, Simona Natale (moglie di Gianfranco), abbiamo pensato approfondire questo e altri temi in una bella chiacchierata con l’altro grande pro- tagonista di questa meravigliosa realtà vitivinicola italiana. ■ Gianfranco, la tua azienda è div­ entata un “ case history” di successo, se vogliamo in modo quasi inaspettato per un’azienda del sud Italia che ha poco più di 10 anni. Innanzitutto puoi spiegarci come si fa ad arrivare a que- sti livelli di eccellenza partendo prati- camente da zero o quasi? << In realtà, ci tengo a sottolinearlo, non siamo partiti proprio da zero. Vinificavo uve di primitivo sin dai miei primi anni di studente di Enologia. Quando ho deciso di iniziare a produrre personalmente avevo quindi già acquisito diversi anni di espe- rienza. Avere una mia etichetta e commer- cializzarla nel mondo è sempre stato il mio sogno. Un sogno che finalmente ho potuto realizzare nel 2004, quando per il mio qua- rantesimo compleanno mi sono regalato la prima vigna. Da lì ormai sono passati diversi anni, ma chiaramente allora non avrei mai potuto immaginare dove saremmo arrivati. Se sono arrivati i risultati è merito della competenza e della passione, senza 31