Fantascienza! 2015 - Page 43

Cover up NASA per sicurezza nazionale Varie fotografie furono ritoccate in digitale dalla NASA e senza lasciar tracce sulla risorsa, per celare la presenza all’opinione pubblica di artefatti alieni su Marte. Così come svariat i filmati e qualche registrazione NASA delle missioni Gemini, Apollo, Skylab e varie missioni Shuttle, furono coperte dalla clausola di sicurezza nazionale imposta dal Ministero della Difesa, dove vi operano in gran segreto agenti del MAJ12. Tra le insabbiature più eclatanti il caso “della faccia di Marte” I dat i registrati dalla prima sonda NASA erano corretti, realmente si trattava di un casuale gioco di luci ed ombre. Tuttavia le successive fotografie in alta definizione che furono riscattate sulla zona furono “aggiustate in digitale” per rendere meno evident i a prima vista, la presenza di sculture megalitiche aliene, sulla piana di Cydonia, realizzate dagli alieni per celebrare su Marte, l’amiciz ia con gli egiziani del 5000 ac. 43