Fantascienza! 2015 - Page 24

piccolo generatore di corrente alimentato a carburante avio. Poi con l’introduzione di un serbatoio di idrogeno e l’estrazione dell’ossigeno dall’aria, per l’alimentazione a fuel cell. La sua tangenza è limitata a causa dell’ossigeno che viene sintetizzato dall’esterno dove alle alte quote è più rarefatto. Molti investiment i hanno sempre assorbito la guerra elettronica dai primi velivoli B47 impiegati come apripista per il jamming delle difese aeree nemiche, al drone “Quail” sganciato dai B52 per intortare i radar sovietici, alle suite per la guerra elettronica inserite nell’U2 che assieme all’altissima quota, erano le uniche difese del velivolo dato che era scarsamente manovrabile. L’evoluzione di guerra elettronica continuò poi nella poderosa suite del bombardiere B1 (al punto che il sistema ECM interferiva negativamente con l’avionica della navigazione di bordo). Mentre il programma dell’F117 fu il primo velivo lo per il bombardamento tattico con bassa traccia radar e termica. Il segretissimo e costosissimo bombardiere tutt’ala B2 riprese i concetti dell’F117, portandoli su una scala di proiezione operativa mo lto più ampia!. 24