Dance&Culture N°1-2-3/2017 D&C16-1-2-3-2017 - Page 58

del Teatro Garibaldi di Enna, la persona che da qualche anno da spazio al mio lavoro, una persona coraggiosa che ha fatto del Teatro Garibal- di di Enna uno dei Teatri con la programmazione più inte- ressante e multidisciplinare di tutta la Sicilia e che mi ha inserita a pieno titolo in una stagione dove la Danza è rap- presentata dalla Compagnia Zappalà Danza, dalla Mvula Sungani Phisycal Dance e dal Sicily Ballet. Tanti titoli e atto- ri di grande caratura, noti al grande pubblico, musica di qualità, da Cammariere all’or- chestra di Piazza Vittorio ma anche un’attenzione al proprio territorio per chi con fatica e umiltà cerca di farsi spazio creando, nonostante gli scarsi mezzi, un lavoro di qualità. Il lavoro che metterai in scena il prossimo 5 aprile con la Si- cily Ballet Company, il sopra- no Miriam Ziarna e l’attore An- tonio Cascio, AMARA SATIRA OMNIA, di cosa tratta? Lo spettacolo vuole essere la sintesi drammaturgica e co- reutica di uno studio e di una ricerca sull’ambiguità uma- na accompagnata dalle note di Mozart e dalle parole di Brecht, non perché essi stessi siano ambigui ma per i loro personaggi o il loro modo, sin- golare, di messa in scena. Da qui, la ferma volontà di costru- ire un’opera di teatro danza che, attraverso la narrazione, il canto e la danza, potesse raccontare quanto l’ambigui- tà condizioni, in realtà, la vita attuale. Amara Satira Omnia offre una chiave di lettura otti- mistica a tanto degrado uma- no, un focus sulla possibilità e la speranza del cambiamento.