Dance&Culture N°1-2-3/2017 D&C16-1-2-3-2017 - Page 25

elencato; in più ho la fortuna di avere un direttore sempre disponibile, le cui porte sono sempre aperte per poterci confrontare, migliorare in base alle nostre richieste, sempre nei limiti delle possibilità e fat- tibilità. Purtroppo lavorare in un teatro statale diventa un lavoro d’uf- ficio che per alcuni è il massi- mo da raggiungere mentre per il mio temperamento forse no. Qual è il tuo Sogno? Il sogno nel cassetto sarebbe ritornare allo Sport, dato che sono un appassionato di sport in generale e da piccolo vole- vo fare il calciatore, ma anche semplicemente aver la possi- bilità di poter svolgere il mio lavoro alle stesse condizioni in Italia, e tornare a casa dai miei affetti, il mio mare, la mia famiglia, quelle cose semplici che ti riempiono la vita, alla quale sono grato per avermi dato tanto. Mattia De Salve, nel 2009, su segnalazione del Maestro Al- berto Testa riceve il premio Le- onide Massine per la Danza a Positano. La compagnia Tanzmainz, no- tizia di questo mese, si è ag- giudicata il premio “Faust” mi- glior produzione tedesca 2017 con lo spettacolo Fall Seven Ti- mes coreografia di Guy Nader e Maria Campos. 25