Confluenze Magazine Nt. 17 Speciale Febbraio 2015 - Page 113

Schwarzach La riserva inizia praticamente dove termina quella del Tandler a monte di St.Jakob, al , ponte della segheria e termina dopo una ventina di km, alle sorgenti. In prossimità di Maria Hilf il fiume spiana molto ed è praticamente perfetto per la secca, con acque basse, limpide, belle correnti. Salendo, l’acqua si velocizza e il letto tende a restringersi, in alcuni tratti, sino a provocare delle vere rapide. Salendo ancora, le condizioni per la pesca migliorano, le rive diventano più accessibili, il pesce più facile da insidiare. Il fiume scorre lontano dalla strada per il passo Stalle, nel fondo della valle, in mezzo alla natura, poi nei pressi dell’agglomerato di Erlsbach, dopo aver incrociato il ponte, assume ancora un andamento veloce per circa un km. La quota sale ancora, siamo intorno ai 1650 e dove nello Schwarzach si immette il torrente Patscherbach, il corso ridiventa molto piacevole e ottimo per la pesca a mosca, anche a secca. La vegetazione salendo ancora tende a scomparire, il fiume scorre ora sinuoso in mezzo a brulli prati, la pesca è ancora possibile ma è consigliata la ninfa per la tipologia delle acque. Il paesaggio è splendido, tutto attorno una corona di monti dove spesso anche in estate compare ancora la neve. E’ il regno di trote e salmerini. Confluenze 113