Confluenze Magazine Nt. 17 n.02 anno 1 marzo 2013 - Page 26

Tale attesa può durare minuti, ore, giorni o settimane, a seconda delle condizioni dell’acqua, e sono intuibili le possibilità di cattura di chi ha l’opportunità di pescare su tale ‘ben di Dio’, quando i pesci non trovano le condizioni favorevoli per proseguire la risalita. Non è possibile prevedere quando la temperatura dell’acqua e la portata del fiume siano tali da consentire il passaggio dei salmoni attraverso questo canale, ma con buona regolarità durante le pri me settimane di giugno la maggior parte delle catture avviene nelle beat poste a valle del Gaulfossen sino alla foce in mare. Statisticamente verso la metà di maggio vengono scorti i primi salmoni transitare attraverso tale barriera naturale, ma sovente si tratta solo delle prime avanguardie, che colgono delle fugaci finestre di condizioni d’acqua favorevoli, che magari fanno seguito a giornate più fresche che interrompono solo temporaneamente lo scioglimento delle nevi. Nelle ultime quattro stagioni hanno iniziato ad essere catturati con regolarità dei salmoni a monte del Gaulfossen verso la metà di giugno nel 2009, intorno a fine mese nel 2010, ad inizio giugno nel 2011 e nel 2012 solo durante la seconda settimana di luglio. E’ evidente, quindi, che nella primissima parte della stagione (inizio – metà giugno) accedere a tratti di fiume ubicati a valle di questo ostacolo significa avere maggiori garanzie della presenza di qualche pesce a cui mostrare le nostre insidie. La aree di pesca che si trovano in questa porzione bassa di fiume sono (da valle verso monte): Melhus, Kval, Lundamo e Hovin. In questa sezione, a fianco di beat private o inserite in rotazioni (molto produttive quelle offerte dalla Laxa), v’è la possibilità di accedere anche a tratti ‘non esclusivi’ disponibili anche con permessi giornalieri. Su tutti mi permetto di consigliare la riserva di ‘Borden Lose’, che si trova tra Lundamo e Kval, dove ad inizio stagione vengono registrate molte delle catture dell’intero fiume, segnalando però che, a causa della conformazione del fiume, le tecniche più produttive sono lo spinning e la pesca con il grappolo di vermi, praticate con successo prevalentemente solo dai locali. Altro tratto molto interessante e produttivo è quello di Lundamo, in particolare la beat del Voldoyan Camping, dove ai soli ospiti del campeggio viene concessa (con un costo aggiuntivo) la possibilità di pescare. Per poter affrontare efficacemente questi tratti di fiume pescando a mosca è indispensabile Fresh Confluenze 26