Confluenze Magazine Nt. 17 n.02 anno 1 marzo 2013 - Page 25

PESCA AL SALMONE IN NORVEGIA: IL FIUME GAULA (Parte II*) In questa seconda parte dell’articolo svolgerò una breve panoramica sulle sezioni in cui, per comodità descrittiva, ho ritenuto di suddividere il fiume, per soffermarmi poi sulla pesca in senso stretto e sull’organizzazione del viaggio. Le sezioni del fiume: 1) A valle del Gaulfossen Il fiume Gaula incontra a circa due terzi del suo corso verso il mare, all’altezza del paese di Hovin, un imponente ostacolo naturale che influenza notevolmente la migrazione dei salmoni e contestualmente anche la pesca: il Gaulfossen. Tale ostacolo consiste in un solco scavato dalle linfe nella roccia viva (un vero canyon) della lunghezza di diverse centinaia di metri, dove l’acqua acquista grande velocità a causa dell’esigua dimensione di questo canale e del notevole dislivello che compie in breve distanza. Con una portata d’acqua superiore ai 170 – 180 metri cubi al secondo tale ostacolo costituisce una barriera insormontabile per i salmoni, specialmente quando la temperatura dell’acqua è inferiore ai 7 – 8 gradi. Ciò comporta che ad inizio stagione, quando l’acqua del Gaula risente dello scioglimento delle nevi, che determina basse temperature delle sue linfe, ovvero in occasione di piene anche non particolarmente significative, i pesci non sono in grado di raggiungere la parte di fiume posta a monte del Gaulfossen. In tali circostanze, quindi, risulteranno particolarmente produttive solo le sezioni del fiume ubicate a valle di tale ostacolo, dove i salmoni, che hanno già intrapreso la risalita dal mare, tenderanno letteralmente ad ammassarsi uno sull’altro. Difatti la beat in assoluto più produttiva (e la più costosa) di tutta la Norvegia è quella posta immediatamente a valle del canyon, dove il fiume genera una grande buca profonda e tranquilla e dove i salmoni sono obbligati a sostare, in attesa dell’arrivo delle condizioni favorevoli per oltrepassare l’ostacolo. 25 Confluenze Fresh * L’articolo “L’oro della Norvegia: Il fiume Guala, Prima parte”, può essere letto nel sito di Confluenze