Coelum Astronomia 233 - 2019 - Page 36

Coelum Astronomia

36

Un viaggio durato un mese

Sopra. Il viaggio della Beresheet inizia a bordo del Falcon 9. Crediti: SpaceX

Partita il 22 febbraio 2019, come carico secondario (il lander pesa in tutto circa 180 kg, senza carburante) di una missione lanciata con un vettore Falcon 9 da Cape Canaveral, Beresheet non disponeva sin dall’inizio della spinta necessaria a lasciare l’orbita terrestre. È arrivata in vista del nostro satellite solo dopo diversi flyby intorno alla Terra. Grazie a questi e ad alcune accensioni del motore in prossimità del perigeo (il punto più vicino alla Terra di un satellite in orbita) che ne hanno

aumentato la velocità,

il lander si è

potuto poi dirigere verso la zona dove ha manovrato per l’immissione in orbita lunare.

Un primo piccolo problema relativo al software si era presentato proprio nelle prime fasi del volo il 26 febbraio

2019, risoltosi poi in nulla di grave grazie a un riavvio dei sistemi di bordo.

Da quella data in poi il viaggio è stato privo di problematiche anzi, la non facile inserzione del lander in orbita lunare è riuscita in maniera nominale portando inizialmente Beresheet a 500 chilometri il 4 aprile 2019, per poi abbassarsi a 211 chilometri l’8 aprile e infine a soli 17 chilometri (al periastro) il 10 aprile, ovvero un giorno prima dello schianto.