Coelum Astronomia 233 - 2019 - Page 148

Coelum Astronomia

148

Heraclitus

Heraclitus è un cratere di 94 km di diametro, la cui origine viene ricondotta al Periodo Geologico Pre Nectariano (da 4,5 a 3,9 miliardi di anni fa) ed è circondato da pareti che raggiungono i 3.800 metri di altezza con versanti ripidi ma notevolmente danneggiati a causa dei successivi impatti che ne modificarono radicalmente l'originaria conformazione. Come vedremo nel corso della serata, è proprio questa struttura lunare ad avere subìto i danni maggiori, con la parziale sovrapposizione di Heraclitus-D a sud, Licetus a nord e Cuvier a est. Infatti sono numerosi i crateri presenti lungo le pareti fra cui Heraclitus-A di 6 km a ovest e molti altri con diametro inferiore.

Nella platea di Heraclitus prevalgono innumerevoli piccoli craterini alternati a brevi e modeste linee di creste, avvallamenti e numerosi rilievi collinari che dalle rispettive pareti si estendono sul fondo del cratere fino a occuparne una consistente porzione. Un dettaglio molto interessante e meritevole di osservazioni anche a elevati ingrandimenti (seeing permettendo...) è costituito da una notevole linea di creste che, orientata in senso sudovest-nordest, taglia esattamente in due parti il cratere. Su queste creste, oltre a vari minuscoli craterini, sarà possibile osservare come i suoi ripidi versanti orientali siano in netto contrasto con quelli rivolti a ovest, in cui potremo notare pendenze molto