Coelum Astronomia 233 - 2019 - Page 135

www.coelum.com

135

6-7-8 maggio, ore 21:15

Sottilissima falce di Luna con Marte, Aldebaran e Betelgeuse

Sarà molto bello seguire l’evoluzione dell’incontro tra la Luna e il pianeta Marte, che avverrà in prima serata (consigliamo le ore 21:10-21:15) nella prima decade del mese di maggio. Lo scorcio di cielo che farà da teatro per questo balletto celeste sarà quello occidentale, dove le grandi costellazioni invernali – Orione e Toro su tutte – stanno tramontando e, mentre ci salutano, ci donano un’ultima scusa per osservarle o fotografarle.

Iniziamo il giorno 6, quando una sottilissima falce di Luna (fase del 4%) si troverà proprio all’interno della “V” tracciata dalle Iadi, nella costellazione del Toro, a poco più di mezzo grado a nord-nordest della stella Delta Tauri (mag. +3,75) e a 2° 50’ a sudovest dalla ben più brillante Aldebaran (Alfa Tauri, mag. +0,85). La falce di Luna sarà davvero sottilissima e sarà un piacere riprenderla per gli appassionati “cacciatori” di falci sottili.

Passiamo ora al 7 maggio: la falce di Luna si è spostata più in alto (circa 18° di altezza complessiva) e si è fatta più decisa (fase del 9%). Sarà facile individuare a poca distanza da essa (circa 5° a nord-nordovest) il pianeta Marte (mag. +1,7), con il suo colore spiccatamente arancio che crea un bel connubio cromatico, se osservato più ad ampio campo, con le stelle Aldebaran e Betelgeuse (Alfa Orionis, mag. +0,45), situate a una quindicina di gradi o poco più da esso.

Concludiamo questo dinamico quadro astrale il giorno 8 maggio, quando la Luna, ormai in fase del 16% avrà sovrastato tutti i soggetti precedentemente descritti. In questa occasione sarà possibile osservarla e riprenderla anche in luce cinerea.

Sarà molto piacevole e suggestivo osservare di giorno in giorno l’evoluzione di questo incontro e immortalare in una fotografia (o più) le grandi costellazioni di Orione e del Toro (con i Gemelli e l’Auriga poco più in alto) mentre tramontano, in compagnia di elementi naturali o architettonici del paesaggio circostante.