Coelum Astronomia 233 - 2019 - Page 132

Asteroidi in maggio: cinque opposizioni nella Bilancia

Maggio è un mese particolarmente prolifico per ciò che riguarda le opposizioni asteroidali. Noi consigliamo di concentrare la propria attenzione particolarmente a tre opposizioni, che si verificheranno tutte entro i confini della costellazione della Bilancia. I protagonisti di questi eventi saranno (8) Flora, (11) Parthenope e (20) Massalia. Ricordiamo comunque anche un altro paio di opposizioni minori (sopra la 10 magnitudine) e iniziamo proprio da queste: ci piace aprire questo spazio dedicato agli asteroidi citando (19) Fortuna, confidando nel suo beneaugurante nome! L’asteroide sarà in opposizione il 9 maggio, sempre nella Bilancia. La sua magnitudine si fermerà alla +10,7, per una distanza dalla Terra pari a 1,801 UA. Archiviamo le opposizioni minori parlando di (68) Leto, in opposizione il 14 maggio, la cui magnitudine sfiorerà la +10,6. Ma passiamo ora ai veri protagonisti.

Iniziamo nuovamente quindi con (8) Flora: questo grande asteroide di Fascia, in viaggio tra le stelle della Bilancia, raggiungerà l’opposizione il 12 maggio. Rispetto ai precedenti, la magnitudine arriverà a un valore migliore, pari a +9,7, mentre

la distanza dalla Terra sarà di 1,528 UA. Da notare che il giorno 17 maggio questo asteroide sarà in congiunzione stretta con la stella Zubenelshamali (Beta Librae), posizionandosi ad appena 7’ a sud-sudest dalla stella. Proseguiamo ancora e torniamo al 14 maggio arrivando al piatto forte del mese: l’opposizione di (11) Parthenope, ovviamente nella Bilancia! Delle tre opposizioni principali, quella di Parthenope

sarà la migliore, con un valore di magnitudine che raggiungerà +9,5. Soffermiamoci dunque qualche minuto a conoscere meglio questo asteroide. Parthenope è un asteroide di discrete dimensioni (150 km di diametro) e fu scoperto l’11 maggio 1850 da Annibale De Gasparis. Venne così chiamato, seguendo il suggerimento di John Herschel, in onore della sirena che secondo la mitologia greca morì suicida per amore di Ulisse, arenandosi poi nel golfo che avrebbe visto la nascita di Napoli. Si tratta di un asteroide assolutamente "medio" in tutte le sue caratteristiche orbitali, mentre dal punto di vista fisico si distingue per le dimensioni e per un’albedo abbastanza alta.

Saltiamo ora al 20 maggio, data dell’ultima opposizione che proponiamo, ossia quella dell’asteroide (20) Massalia. L’asteroide (140 km di diametro) si troverà alla distanza di 1,619 UA dalla Terra e brillerà (si fa per dire) di magnitudine pari a +9,7.

Altri eventi di nota riguardanti gli asteroidi li trovate come di consueto nella guida osservativa “giorno per giorno” a pagina 174.

Coelum Astronomia

132