Coelum Astronomia 233 - 2019 - Page 128

Sopra. Il grafico mostra l’aspetto dei pianeti durante il mese, con indicati i relativi diametri angolari e, per quelli interni, anche la fase. Il diametro di Saturno è riferito all’intero sistema (anelli inclusi).

PIANETI

Coelum Astronomia

128

Di seguito vengono fornite alcune indicazioni sulle condizioni di osservabilità dei pianeti per il mese di maggio 2019. Gli orari sono espressi in TMEC, cioè all'ora indicata dai nostri orologi.

Mercurio

Mag. da –0,4 a –2,4; diam. da 5,9" a 5,1"; fase da 75% a 100%

Visibile con difficoltà solo nei primi e negli ultimi giorni del mese

In maggio, Mercurio sarà visibile solo nei primi cinque giorni del mese, immerso nelle luci dell’alba, al mattino quindi, guardando verso oriente. Dopo questo primo fugace periodo il pianeta si dirigerà verso la congiunzione superiore con il Sole (21 giugno), configurazione geometrica della sua orbita che lo porta in una posizione tale per cui la nostra stella si trova tra la Terra e Mercurio. Per questa ragione, il piccolo pianeta risulterà assolutamente inosservabile. Lo ritroveremo solo a fine mese, dopo il giorno 26, questa volta al tramonto, molto basso sull’orizzonte di nord-ovest. Il giorno 24 raggiunge il perielio.

quindi ulteriormente, passando da 6,3 a meno di 5 ore; il che significa che verso la metà del mese il Sole si manterrà di almeno 18° sotto l’orizzonte dalle 22:30 alle 3:45, unico periodo in cui sarà possibile dedicarsi alla fotografia e all’osservazione del cielo profondo.