Coelum Astronomia 233 - 2019 - Page 125

www.coelum.com

125

Sopra. Marte sbuca dalle cime del Cridola il 12 settembre 2018. 31 pose da 0,5 secondi, ISO 6.400, f/8.

fino a raggiungere i 30-40 scatti totali. Molte fotocamere moderne hanno, incorporato al loro interno, il temporizzatore. Questo utilissimo strumento permette di programmare gli scatti in maniera automatica, senza doverci preoccupare di scattare a mano. In alternativa vengono venduti dei telecomandi per scatto in remoto con questa funzione.

Una volta ottenuto questo pacchetto di immagini, potrete sommarle in post produzione con l’aiuto di uno dei tanti programmi gratuiti, come Startrails o Starstax, scaricabili da internet.

Molti di voi potrebbero pensare che Marte così da solo sia poco interessante, che non vale la pena di riprenderlo assieme a un altro oggetto del paesaggio perché, essendo un puntino rosso e niente più, l’immagine non avrebbe poi tutto questo gran fascino. Una soluzione facile è proprio questa, creando un piccolo startrail possiamo rendere tutto più interessante e movimentato.

La cosa bella di questo tipo di riprese è che non serve necessariamente avere un cielo completamente privo di inquinamento luminoso, oppure disporre di un soggetto alpino come quelli che io prediligo e ho la fortuna di avere a portata di… macchina fotografica. La stessa ripresa si può fare in riva al mare con delle barche, in campagna con un bel casolare o in collina, magari con una bella vigna… Insomma c’è da sbizzarrirsi quanto più possibile. Gli spunti ci sono sempre tutti e in tutti i luoghi, basta avere un po’ di fantasia e immaginazione!