Coelum Astronomia 233 - 2019 - Page 122

Prepariamo quindi gli strumenti, perché per tutto il mese il pianeta rosso sarà vicino all’orizzonte, ma non solo... Nei primi giorni del mese, appena farà buio, Marte con la complicità di Aldebaran e Betelgeuse, formerà un inaspettato e bellissimo, anche se ampio, triangolo di astri infuocati che verranno raggiunti il giorno 7 da una sottilissima falce di Luna appena uscita dalla fase di Nuova,

che si posizionerà proprio al centro del triangolo

(Consultate le pagine dei fenomeni del mese e della Luna per i dettagli). La particolarità di questo triangolo astrale, come sarà facile notare, sarà il colore dei punti che lo compongono: Betelgeuse, Aldebaran e, ovviamente, Marte sono tutti di colore spiccatamente rosso-arancio. Per chi desidera seguire l’evoluzione dell’evento, il giorno 8 poi, fattasi un po’ più robusta, sarà la falce di Luna a formare un ampio triangolo con Marte e Betelgeuse.

Più occasioni quindi per riprendere Marte e le sue compagne nel contesto del paesaggio. Ma anche nei giorni successivi, se il meteo non dovesse aiutare, ci sarà modo di riprendere il Pianeta Rosso prima che, a inizio di giugno, tramonti troppo presto sotto l’orizzonte.

A proposito di astri infuocati e meteo poco collaborativo, mi viene in mente la ripresa che ho effettuato l’estate scorsa, durante l’eclissi di Luna del 27 luglio 2018. Era da mesi che studiavo il luogo più adatto per riprendere quella bellissima eclissi: il nostro satellite naturale sarebbe sbucato dall’orizzonte già in parte eclissato, e avrebbe proseguito il suo percorso alla destra della via lattea, facendosi accompagnare da Marte, che

122

Coelum Astronomia

A destra. In questa immagine Marte in opposizione (sotto) e la Luna eclissata (sopra) in congiunzione il giorno 27 luglio 2018, avvolti dalle ultime luci del giorno, ripresi dalla zona dei laghi d’Olbe a 2200 metri di altitudine. Posa di 10 secondi, iso 5000, f/4,5.

L'evento del mese