Coelum Astronomia 233 - 2019 - Page 109

www.coelum.com

109

Luigi Pizzimenti con Michael Collins (San Diego 2009).

Crediti: Luigi Pizzimenti

Ho scritto 4 libri e non ho intenzione di scriverne altri, perché dopo Carrying the Fire, Liftoff, Mission to Mars, e un libro per bambini, Flying to the Moon ho detto tutto quello che volevo dire».

Ebbi anche l’occasione di chiedergli cosa pensasse dei futuri viaggi spaziali dell’uomo e mi rispose: «Credo che un giorno gli esseri umani raggiungeranno Marte. Il mio amico Neil Armstrong ha sempre pensato che sarebbe una buona idea avere un punto di sosta sulla Luna, è un ingegnere molto più bravo di me, quindi credo che sarà questo quello che accadrà». E a quanto pare è proprio quello che sta accadendo.

Collins è stato sposato con Patricia Collins fino alla sua morte nell'aprile 2014. Hanno avuto tre figli: Kate (nato il 6 maggio 1959), Ann (nato il 31 ottobre 1961) e Michael (nato il 23 febbraio 1963). Oggi l’uomo che riportò a casa Armstrong e Aldrin, vive fra la Florida e la North Carolina, rifiuta con fermezza il frenetico programma di conferenze e incontri degli altri colleghi astronauti, preferendo rilassarsi in una vacanza permanente. Continua a dipingere acquerelli con cui ritrae ciò che gli è più caro: i paesaggi della sua casa nelle Everglades in Florida, i luoghi che ha visitato durante le vacanze con la famiglia, i pesci e la fauna selvatica originaria della Florida, gli aerei e i jet con i quali ha volato come pilota collaudatore. Al contrario del suo più “famoso” collega astronauta e artista, Alan Bean, scomparso nel 2018, che dipingeva esclusivamente soggetti lunari, Collins raramente dipinge qualcosa che abbia a che fare con lo spazio. Durante il suo viaggio sulla Luna, vide la superficie incolore e malconcia sotto di lui, e tornò a casa con un profondo apprezzamento per la Terra, i suoi colori, la sua fauna selvatica, la sua vita e il suo posto speciale nell'universo.

A 88 anni ben portati, mentre dipinge, però, pensa spesso alla sua lunga vita e al suo incredibile viaggio di cinquant’anni fa dalla Terra alla Luna. «Credo che un futuro viaggio sulla Luna debba comprendere un poeta, un sacerdote e un filosofo. Solo così potremo avere un’idea più chiara di quello che abbiamo visto».