Coelum Astronomia 232 - 2019 - Page 142

Guardando il cielo verso Oriente, alle ore 22:00, troviamo in alto il Boote (Bifolco), facilmente riconoscibile grazie alla luminosa stella Arturo (Alfa Bootis, mag. +0,85) con la piccola Corona Boreale, la debole Chioma di Berenice con le sue distese di galassie che abbiamo incontrato lo scorso mese (e che questo mese andiamo a conoscere nel dettaglio, nella rubrica di Stefano Schirinzi a pagina 148), mentre il maestoso Leone attraversa il Meridiano. Sta salendo, inseguendo la Chioma, la costellazione della Vergine, segnalata dalla brillante Spica (Alfa Virginis, mag. +0,95), con la Testa del Serpente e l’Ercole alla sua sinistra (più verso nord), e le deboli ma ben riconoscibili stelle di Corvo, Coppa (o Cratere) e Idra alla sua destra.

La costellazione della Vergine è un vero scrigno che conserva un tesoro di galassie che, sotto cieli bui e lontani dalle luci cittadine, potremo osservare anche con un piccolo telescopio. Un’infinità di galassie sciamano infatti nella sua parte occidentale: è il grande Ammasso di Galassie della Vergine. Tuffiamoci ora nel suo centro, situato a 40-50 milioni di anni luce dal pianeta Terra, con i telescopi remoti ASTRA.

Ecco a grande campo, con il telescopio remoto ASTRA #4, la lunga scia (nota come catena di Markarian) che sembra originarsi dalle supergiganti M 84 e M 86.

142

Coelum Astronomia

Uno Sguardo al Cielo di aprile

Al centro dell’ammasso di galassie della Vergine

Impariamo a osservare il cielo con

la UAI - Unione Astrofili Italiani e i telescopi remoti ASTRA

di Giorgio Bianciardi - Vicepresidente UAI

Guardando a Est

Emisfero Est

I Telescopi Remoti ASTRA e il Telescopio remoto UAI

Utilizzando Internet non ci sono limiti geografici e chiunque, da qualsiasi parte del mondo, può controllare in remoto i telescopi ASTRA e ottenere le immagini digitali da utilizzare per i propri scopi di ricerca o di semplice diletto. Accesso gratuito. Per maggiori informazioni visita il sito WEB del Telescopio Remoto UAI (http://www.uai.it/risorse/telescopio-remoto-new.html), naviga nel sito di ASTRA con il quale potrai navigare tra stelle e galassie con i telescopi remoti (iscriviti compilando l’allegato per richiedere gratuitamente la pw: https://app.box.com/s/z2ig6gfz5obh6wfk5m6l6fqu4fedoxj1) e unisciti al gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/127716650039/. E, se vorrai, con una piccola sottoscrizione potrai usare in piena autonomia i telescopi remoti ASTRA e fare le tue foto per un intero anno!

Visualizza la Mappa del Cielo dell'Emisfero Est